È in edicola lo speciale “Giardini” 2022

di Redazione Ville&Casali

In questo numero

Vai alla rivista digitale

L’EDITORIALE

Il paradiso dei paesaggisti

Un’idea di paradiso. È questo il nome del progetto con il quale il paesaggista Luc Echilley, concepteur paysagiste di Avignone, è stato nominato “maestro giardiniere”. In questo supplemento annuale di Ville&Casali – Best of Giardini, pubblichiamo un suo giardino in Provenza. Echilley spiega così il suo metodo di lavoro: “Solitamente quando costruisco uno spazio verde prendo ispirazione dal luogo, catturo qualche parola dei proprietari o definisco un’immagine specifica, in modo da creare un giardino che assomigli a chi lo vivrà”. Un modo di fare, a dire il vero, comune a molti paesaggisti, che cercano quasi sempre di creare un viaggio sensoriale all’aperto, integrato al luogo e alle case di cui l’esterno costituisce un’ appendice. Perdersi nella bellezza dei colori di specie autoctone, essere accompagnati dai profumi intensi di piante mediterranee e sentire il rumore del mare di Corfù è ciò che si prova, ad esempio, nel giardino realizzato dal paesaggista Thomas Doxiadis. “Ho utilizzato molte piante come legante visivo “- precisa a Ville&Casali il landscape designer greco.

Nulla doveva rompere l’armonia del paesaggio – spiega Carlo Crippa, fondatore dello studio paesaggistico Terranera che ha progettato un giardino a Noto con vista sull’oasi di Vendicari -. Ho evitato di proposito interventi invasivi che avrebbero snaturato l’ambiente”. In questo caso, niente manti erbosi, ma ciottolati di pietra locale. Un’armonia spontanea con il paesaggio circostante è stata la linea guida di un progetto di Filippo Cherubini, paesaggista del Vivaio del Garda, a proposito della trasformazione di un giardino residenziale di circa 1500 mq a Bedizzole, un piccolo comune in provincia di Brescia.

Il risultato è un giardino country chic, poco lezioso ma molto curato e fiorito. Sono quattro esempi dei nove progetti che il lettore potrà scoprire in questo numero che evidenzia anche un’altra tendenza, quella della piscina naturale. “Immergersi nelle acque del biolago è un’esperienza unica – spiega la paesaggista Vera Lucianitutti gli elementi naturali possono essere toccati e non vi è nessun pericolo per la salute. L’acqua, infatti, non contiene sostanze chimiche nocive per l’uomo e l’ambiente”. Infine, Best of Giardini 2022 presenta le novità sugli arredi da esterno, sulle coperture solari, sui tosaerba e sulle piscine. Tutti complementi essenziali per poter godere nel miglior modo la vita all’aperto.

Pubblicazione abbinata a Ville&Casali di Aprile
Ora disponibile in Digital Edition

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Scopri come abbonarti

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Al confine tra mare e campagna

Un casale ristrutturato con gusto nella Maremma grosset...

Ritrovo di famiglia

A nord di Roma, nel silenzioso e riservato comprensorio...

Atmosfere nobiliari

Nel cuore del Monferrato, nella piccola frazione di San...

Tutto il fascino della Riviera ligure

Una casa padronale del ‘900 è incastonata tra le Cinque...

Valore allo spazio in una villa a Biella

Dopo 50 anni, una dimora di famiglia viene trasformata...

Ville&Casali su Instagram