È in edicola lo speciale “Architetti”

di Redazione Ville&Casali

In questo numero

Vai alla rivista digitale

L’EDITORIALE

Quand le bâtiment va tout va

Il 79% degli italiani comprerebbe una casa come investimento e il 78% preferirebbe vivere in mezzo al verde, possibilmente non lontano da una città. Quasi uno su quattro (79%) aprendo le finestre vorrebbe vedere il mare e il resto la montagna. È questa la casa ideale degli italiani secondo un’indagine realizzata, all’inizio di quest’anno, dal portale immobiliare Casa.it attraverso gli ascoltatori di Radio Italia. La casa è il luogo dove gli italiani vivono le loro passioni ed emozioni e sempre più spesso il loro luogo di lavoro. Per questi motivi è in atto una rivoluzione degli spazi, che debbono anche essere sempre più grandi per soddisfare esigenze più ampie. Le persone sognano non solo un giardino o un terrazzo, ma anche una cucina più comoda, una postazione di lavoro, una stanza per studiare, una postazione make up, una zona per l’attività fisica e una per coltivare le loro passioni (cinema, musica, attività artistiche), oltre a disporre degli spazi per svolgere le primarie funzioni di una casa. Per esaudire tutte queste esigenze spesso è necessario rendere le aree multifunzionali, adatte alle moderne tecnologie.

Un compito sempre più difficile che richiede competenze specifiche e vaste, che vanno dalla conoscenza dei nuovi materiali alla domotica, dagli stili di arredamento alle agevolazioni fiscali. E mai come oggi è indispensabile rivolgersi a degli esperti che siano architetti, ingegneri e interior designer. Sono questi i professionisti che Ville&Casali segnala ogni mese nella propria rivista e ogni anno attraverso il supplemento Architetti. Oggi, la casa guida l’auspicata ripresa dell’economia italiana, flagellata dalla pandemia, ed è al centro della politica green dell’Unione Europa, chiamata Renovation Wave. Per ridurre le emissisoni di gas di almeno il 55% entro il 2030 e porre le fondamenta di un’Europa neutrale sul clima entro il 2050, il piano Renovation Wawe punta a ristrutturare 35 milioni di immobili entro la fine di questo decennio. Saranno così creati migliaia di nuovi posti di lavoro.

Il superbonus del 110% fa parte di questa strategia. Gli architetti sono impegnati in prima fila in questa battaglia di rinnovamento del patrimonio immobiliare europeo. E noi siamo certi, come disse il 7 maggio 1850 l’onorevole francese Martin Naudad alla Camera dei Deputati di Parigi, che “quand le bâtiment va tout va”.

Pubblicazione abbinata a Ville&Casali di Marzo
Ora disponibile in Digital Edition

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Scopri come abbonarti

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Cinque fiori profumati da piantare in aprile

Il grigiore dell'inverno è ormai solo un ricordo: la pr...

Country chic nel cuore del Monferrato

A Costigliole d’Asti, una dimora con origini che risal...

Arredi esclusivi in Toscana

Un itinerario che parte da Firenze, la culla della cul...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Ville&Casali su Instagram