Pubblicità
Pubblicità

La Cervara: una location inimitabile

di Redazione Ville&Casali

La Cervara

Arroccata sul Monte di Portofino e a picco sul mare, sorge La Cervara. Furono i monaci benedettini, nel 1361, a fondarla e farne un monastero dedicato a San Girolamo.

Percorrendo la strada che da Santa Margherita conduce a Portofino, la si scorge appena, protetta com’è dalla densa e ricca vegetazione della macchia mediterranea.

Il prestigio dell’abbazia e la sua splendida posizione la resero meta di visite di numerosi personaggi illustri. Si narra di Francesco Petrarca, Santa Caterina da Siena, del papa Gregorio XI e, ancora, di don Giovanni d’Austria, il famoso condottiero che sconfisse i Turchi a Lepanto, del letterato Alessandro Piccolomini e di Guglielmo Marconi.

In quasi sette secoli di storia si sono alternati momenti di splendore a periodi di decadenza che si sono riflessi nelle progressive trasformazioni architettoniche del complesso.

Dichiarata monumento nazionale dal 1912, La Cervara, dopo un periodo di abbandono, ha trovato

nuova vita da quando, nel 1990, la famiglia Mapelli, attuale proprietaria, l’ha acquistata avviando un importante lavoro di tipo conservativo.

I lavori di recupero e di restauro sono stati condotti con la supervisione della Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici della Liguria, su progetto dell’architetto Mide Osculati e con l’intervento, per il restauro pittorico di Pinin Brambilla Barcilon, la celebre restauratrice del Cenacolo di Leonardo.

La Cervara vanta anche uno splendido esempio di giardino all’italiana, tra i primi a entrare nel circuito dei grandi giardini italiani che, posizionato tra terra e mare, racchiude varietà provenienti da tutto il mondo come l’agave americana, la sterilitzia, la bougainvillea, il gelsomino, le camelie, i pini d’Aleppo e l’imponente glicine della corte interna.

Al centro, protagonisti, i percorsi tracciati da bossi sagomati secondo specifiche geometrie.

Particolare il piccolo giardino di piante aromatiche e officinali, omaggio alle antiche coltivazioni nelle abbazie.

La Cervara un luogo da sogno per eventi

La sua struttura e il suo fascino la rendono un luogo ideale per organizzare eventi. La Villa viene messa a disposizione in esclusiva per matrimoni, feste, serate di gala e meeting aziendali.La Cervara

Per gli ospiti vi è anche l’opportunità di soggiornare in una delle nove stanze, ognuna unica, ricca di ogni comfort e tutte con vista mozzafiato sul giardino o sul mare.

Ricca di suggestione, per il protendersi verso la scogliera e il mare, è la suite Francesco I, dove sembra essere annullato il confine tra interni ed esterni: non è altro che l’antica torre saracena in cui fu rinchiuso il re di Francia dopo la battaglia di Pavia del 1525 (una lapide ne ricorda il soggiorno forzato).

Da marzo a ottobre, è possibile visitare l’abbazia la prima e la terza domenica del mese.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Le pensiline più belle

Bellhouse Pensiline è un’azienda specializzata nella r...

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Stile country in piena privacy

Una villa panoramica è immersa nel verde di Campagnano...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Ville&Casali su Instagram