Ristrutturazione di un appartamento a tutta luce

di Redazione Ville&Casali

Ristrutturazione di un appartamento

Questa ristrutturazione di un appartamento di due camere e cucina nel centro storico di Racconigi in provincia di Cuneo, all’interno di uno stabile del Cinquecento, mette in atto soluzioni semplici e di buon senso per valorizzare i caratteri dell’architettura storica senza rinunciare al comfort dell’abitare contemporaneo.

Il progetto ruota intorno a due obiettivi assunti come principi generatori di una nuova distribuzione: mantenere una suddivisione netta tra la zona giorno e la zona notte e favorire l’illuminazione naturale anche negli spazi interni più inaccessibili alla luce, come le profondità della cucina e del soggiorno, che presentano una pianta rettangolare decisamente allungata (che misura circa 8,5 x 3,5 metri) e una sola apertura finestrata sul lato corto.

Per ottenere questo risultato, il progettista Antonio Perrone ha scelto di eliminare ovunque possibile le pareti di suddivisione interna, schermando e distribuendo gli ambienti attraverso arredi fissi eseguiti su disegno.

Le armadiature di confine tra il disimpegno e gli ambienti della zona notte (bagno principale e camera da letto) e le librerie che delimitano l’area di transizione tra l’ingresso e la zona giorno si fermano ben prima di raggiungere il soffitto.

Questa soluzione, da un lato, ottiene l’effetto di correggere otticamente la sproporzione tra profondità e larghezza delle stanze, ulteriormente accentuata dalla notevole altezza dei soffitti (di 4 metri), e, dall’altro, elimina una barriera al fluire della luce tra gli ambienti.

Per la stessa ragione l’architetto ha curato anche la realizzazione, nella zona giorno, di porte a bilico trasparenti realizzate artigianalmente, a chiusura dei varchi già esistenti sul muro portante che divide soggiorno e cucina.

Altri accorgimenti sono consistiti, in cucina, nella scelta di arredi free standing anziché a parete, per evitare il restringimento eccessivo degli spazi e il conseguente effetto “corridoio”.

Nella zona notte, il ridisegno del disimpegno di accesso al bagno principale e alla camera da letto ha dato vita a un vestibolo attrezzato che corre orizzontalmente alle due stanze (nel senso della larghezza) smorzando, anche in questo caso, la percezione di eccessiva profondità.

Il gusto che sprigiona dalle scelte di arredo è quello di un accostamento educato tra un passato aulico e una modernità minimalista, ma non troppo. Il colore scelto per le librerie dell’ingresso è il cotto, mentre il bianco domina nelle armadiature, nei mobili della cucina e nel bagno principale, dove i sanitari hanno forme arrotondate e la vasca da bagno un ruolo da protagonista.

A cucire tutti gli ambienti sono le doghe del pavimento in legno, degno contraltare all’imponente soffitto.

 

 

A cura di FRANCESCA FILIPPI

Foto di ADRIANO PECCHIO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Maremma il rifugio delle celebrità

Il territorio di Grosseto offre una perfetta commistion...

Ville&Casali su Instagram