Pubblicità
Pubblicità

Sinfonia alpina

di Redazione Ville&Casali

L’architetto Enrico Bellotti progetta uno chalet che utilizza i materiali della tradizione alpina in modo contemporaneo e si interfaccia con un paesaggio incantevole 

Una casa di vacanza in Valtellina racchiude vari e preziosi elementi: vista mozzafiato, pavimenti in rovere e pietra, pareti in larice, tessuti e luci calde e riposanti, un camino per le serate invernali e un contrappunto in cemento armato, perfetto per riequilibrare l’aspetto moderno dell’abitazione. Nel piccolo volume d’ingresso rivestito in larice lavorato a piano sega, l’utilizzo della boiserie verticale a tutta altezza massimizza l’effetto mimetico di due porte sui fianchi dell’ingresso. Dopo la porta scorrevole in larice, si entra nella zona giorno dove una grande parete vetrata regala la visione di un panorama sensazionale, con il bosco che entra letteralmente in casa. La zona giorno è un grande open space composto dal living con poltrone e divano davanti al fuoco, dalla zona pranzo e dalla cucina nella zona più esterna, un ambiente questo a doppia altezza con il tetto in legno a vista e pavimento e parete di fondo rivestiti in gres effetto pietra per ricordare le pareti rocciose della montagna dietro casa. A metà dell’altezza, due lampade pendenti prendono il centro della scena restituendo all’ambiente una sensazione di raffinata completezza. Per arrivare al piano superiore si passa attraverso lame monolitiche di legno di rovere che fuoriescono dalla parete in cemento armato a vista. Elementi precisi e squadrati scandiscono la salita al primo piano. Le tavole utilizzate per il cassero della parete – gettata in opera con mirabile maestria – avevano la stessa altezza dei gradini e sono in perfetto allineamento. Dove la scala gira, il legno avvolge l’intera struttura per accompagnare in sommità l’ospite. Da questo punto una serie di cavi d’acciaio allineati lungo la salita garantisce la sicurezza nella parte più alta del vano scala: soluzioni che  reinterpretano una “scalata” lungo la parete rocciosa. Al primo piano una camera di dimensioni contenute, ma dotata di ogni comfort e di bagno privato, è dedicata agli ospiti. La camera padronale, come il living, gode di una vista sbalorditiva da posizione ancor più privilegiata. Un parallelepipedo in legno inserito nello spazio a doppia altezza della camera contiene la cabina armadio e costituisce la testata del letto che si affaccia sul bosco. Il bagno della camera padronale, di fianco alla camera, ha anch’esso una vista fortunata grazie alla grande vetrata.

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Arredare con il termocamino

I termocamini della linea Vulcano StarGold hanno il fa...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Il focolare al centro della casa e del risparmio energetico

Installare nel focolare le lastre in ghisa Lunaway di...

Come arredare l’antibagno: normative e idee

L'antibagno è una zona molto particolare della casa, di...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Ville&Casali su Instagram