Pubblicità
Pubblicità

Fra storia e modernità

di Redazione Ville&Casali

Fra storia e modernità
Foto di Andrea Brandino

Legno, arredi d’epoca e soluzioni contemporanee per un grande appartamento a due passi dall’Appia Antica

Siamo nel cuore della Roma storica vicino alla via Appia Antica, in un quartiere che oggi, come duemila anni fa, lega la sua identità alla più importante fra tutte le strade dell’Urbe antica. Qui, dentro un silenzio carico di storia, quello dell’area archeologica che è anche il parco urbano più grande d’Europa (Il Parco Regionale dell’Appia Antica) all’interno di un palazzetto circondato da un giardino privato, un appartamento è stato oggetto di un completo restyling. La grande casa, dalle cui finestre si scorgono le cime di grandi alberi secolari, ha un perimetro costituito interamente da terrazze. L’intento del progettista, su desiderio dei proprietari, era quello di riuscire a far coesistere rivestimenti e soluzioni moderne con arredi d’antan di pregio. L’appartamento ha una metratura ampia, circa 250 mq. L’ampio ingresso fa da spartiacque tra la zona giorno, le camere e gli spazi di servizio.

Fra storia e modernità
Foto di Andrea Brandino

La zona di rappresentanza è caratterizzata da un luminoso soggiorno con un’attigua cucina moderna, completamente ripensata e corredata da nuove soluzioni di illuminotecnica, fra cui le luci dell’isola e le linee luminose che segnano il passaggio a pavimento fra il parquet di legno e la pavimentazione in pietra. A dividere le funzioni di questo importante ambiente, una vetrata in stile industriale che ben si integra e combina al legno proposto con diverse essenze e finiture: il parquet in rovere naturale, il tavolo in noce per la zona pranzo, i listelli in castagno che portano luce sul tavolo in ciliegio del soggiorno. Quest’ultimo, un pezzo antico che risale agli anni ’20, ha abbinate delle contemporanee e colorate sedie Zigpack, disegnate dall’architetto Caprioli per la Milano Design Week 2018 con il collettivo A.Profiles. La carta da parati è uno dei tratti distintivi di questo progetto. Scelte e studiate ambiente per ambiente, con diverse fantasie e colori, sono presenti nei corridoi in un interessante gioco di ton sur ton blu notte, nel tinello con delle tropicali foglie di banano e nelle camere con eleganti ventagli dalle sfumature pastello. Il pavimento in legno della zona giorno fa un cambio di veste nella zona notte e il caldo rovere lascia spazio a un nodoso e prezioso ulivo, recuperato grazie a un laborioso lavoro di restauro. In questa parte della casa le camere da letto, tutte dotate di un proprio bagno, hanno cabina armadio dedicata e godono di un terrazzo esclusivo. L’ala opposta della casa ospita invece il blocco servizi con l’ampia lavanderia. Superata questa zona si raggiunge lo studio privato: un ambiente elegante, ma moderno, uno spazio accogliente e armonico impreziosito dalla bellezza del legno qui declinato su arredi e finiture.

Articolo pubblicato sullo Speciale Architetti 2023

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.