Senza cornici

di Francesca Corsini

Senza cornici
Assicurare un ingombro visivo ridotto al minimo, evitare inciampi a terra e assicurare facilità di movimentazione: sono gli obiettivi di Edilpiù nella realizzazione del progetto in foto

I telai scompaiono e il vetro diventa la forza espressiva della parete, annullando le distanze tra esterno e interno

Giardino, terrazzo, panorama: sono gli elementi che possono ispirare la voglia di grandi finestre senza telaio. Si creano così aperture che consentono di fondere l’ambiente esterno con l’indoor, dando vita a spazi aperti privi di ostacoli e di apprezzare da fuori le linee di un edificio senza le interruzioni dei montanti, che di solito caratterizzano le finestre. Un tempo l’eccessiva dispersione di calore, lo scarso isolamento, la fragilità e la difficoltà di manutenzione, limitavano a scopi artistici l’impiego di infissi senza telaio. Cosa è cambiato?

Pubblicità
Senza cornici
Comfort e innovazione attraverso infissi in legno di BG Legno capaci di adattarsi alle esigenze della vita contemporanea

«Gli svantaggi sono ormai superati dalla tecnologia: profili sottilissimi, in alluminio o rinforzati con fibra di vetro, sono in grado di sorreggere efficacemente finestre molto grandi e solide, salvaguardando le prestazioni energetiche – spiega l’architetto Paolo Danelli, titolare dello Studio DAP di Milano…

Articolo pubblicato su Ville&Casali settembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.