I consigli per risparmiare sui consumi degli elettrodomestici

di Redazione Ville&Casali

Quanti elettrodomestici riempiono le nostre case? Utilizzarli semplifica e ottimizza i tempi delle nostre frenetiche routine, ma non tutti sono davvero indispensabili. Con i rincari della bolletta elettrica è molto importante scegliere quali sono gli apparecchi di cui davvero non possiamo fare a meno e acquistarli sempre tenendo conto della classe di consumo.

Lo spremi-agrumi e la grattugia elettrici dovranno necessariamente essere chiusi in un cassetto se si vuole cominciare a ridurre un po’ il peso dei costi. Per il resto, sarà necessario imparare a capire le etichette presenti sugli strumenti elettronici che troviamo nei negozi; una direttiva dell’Unione Europea ha stabilito un criterio di assegnazione per le Classi Energetiche di Consumo, che si sviluppano in ordine alfabeto dalla A (bassi consumi) alla G (alti consumi).

Dal 2010 l’etichettatura ha subito delle piccole ulteriori modifiche con l’introduzione di tre nuove classi che si aggiungono alla  A:

  • A+
  • A++
  • A+++

La differenza è molta tra l’una e l’altra, per esempio una classe A++ consuma fino al 50% in meno rispetto a una classe A. Una stessa scala di valori esiste per indicare il Consumo di energia annuale e la Rumorosità.

Ogni elettrodomestico, però, consuma energia in maniera differente ed è utile, dunque, capire su quali criteri è meglio basare le nostre scelte.

Lavatrice

Per quanto riguarda la lavatrice, l’etichettatura è particolare, in quanto indica, oltre al consumo energetico, anche quello riferito alla qualità del lavaggio e all’asciugatura. I modelli recenti applicano una speciale tecnica chiamata “a pioggia” che sottopone i capi a uno spruzzo dall’alto di acqua saponata, che successivamente viene rimessa in circolo per un nuovo lavaggio.

È importante, inoltre, sceglierne una che abbia la possibilità di regolare la centrifuga, così, se il tempo e il meteo lo permettono potrete lasciare al sole il compito di asciugare il bucato. Un consiglio in più per risparmiare? Cercate sempre di avviare la lavatrice a pieno carico e a una temperatura che si aggiri sempre intorno ai 40° in orari o nei giorni in cui il costo dell’elettricità è inferiore.

Lavastoviglie

Per questo elettrodomestico i criteri di scelta sono molto simili a quelli della lavatrice. È sempre meglio avere un apporto di acqua calda diretto, piuttosto che lasciare che venga riscaldata tramite elettricità durante la fase di lavaggio.

Inoltre è fondamentale:

  • scegliere il programma ecologico; sistema presente in tutte le lavastoviglie di ultima generazione;
  • rimuovere i residui di cibo da piatti  e pentole prima di azionare la lavastoviglie;
  • evitare l’asciugatura;
  • effettuare una corretta manutenzione.

Forno

Se proprio non volete scegliere un modello a gas è possibile riuscire a risparmiare anche con quello elettronico. Naturalmente andrà utilizzato facendo attenzione ad almeno cinque semplici accortezze:

  1. evitare di aprire il forno, sia durante la fase di cottura, che in quella di preriscaldamento;
  2. preriscaldare il forno solo quando è indispensabile;
  3.  spegnere il forno prima della cottura completa;
  4. scegliere forni ventilati, la dispersione di calore uniforme riduce notevolmente i tempi di preparazione;
  5. pulire bene il forno, specialmente quando è ancora tiepido.

Frigoriferi e congelatori

Per questi elettrodomestici è sempre meglio orientare la decisione dell’acquisto sui modelli delle classi “Tropicale” o “Subtropicale”. In questo caso troviamo una scala di valori differente che stabilisce l’efficienza delle prestazioni di questi apparecchi anche quando la temperatura dell’ambiente esterno è molto alta.

Fate attenzione al numero di stelle del congelatore, il massimo è di quattro e ciò implica che l’apparecchio può arrivare ad un massimo di -18 °C. Ultimo accorgimento: cercate un modello capace di effettuare lo sbrinamento automatico, che garantisce un funzionamento migliore con un consumo minore di energia.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Prova Gratis

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Arredi iconici per interni d’autore

Il gruppo di maestranze composte da artigiani eccellen...

Stile Toscano sul Lago di Garda

L'azienda Tecnostile protagonista di una ristrutturazi...

La casa vista lago è anti-crisi

Ritornano gli investitori e i prezzi salgono. L’affare...

L’antico fascino della cultura francese

L’interior designer Michelle Opperman e il marito fann...

Vivere fuori Milano

Vivere fuori Milano: ecco dove conviene

Tra Monza e Brianza, vivere fuori dalla città più che u...

Ville&Casali su Instagram