Palazzetti restaura Palazzo Farnese

di Paola Pianzola

Palazzetti restaura Palazzo Farnese

Il gigantesco camino del XVI secolo della sala d’Ercole torna a risplendere. E l’azienda friulana lancia il suo manifesto ecologico per il futuro

Un momento di grande collaborazione tra l’Italia e la Francia”, lo ha definito l’ambasciatore francese in Italia Christian Masset, il 13 giugno scorso, quando ha tolto il velo che ricopriva il gigantesco camino appena restaurato, nella sala d’Ercole di Palazzo Farnese, fatto realizzare da Ranuccio Farnese, nipote di papa Paolo III nel XVI secolo. La grande sala, alta 18 metri, con un massiccio tetto a cassettoni dello spessore di circa 3 metri, che nel tempo ha ospitato papi e capi di stato, è stata teatro di un evento che ha esaltato l’opera di restauro realizzata dal Consorzio Pragma di Roma grazie all’azienda Palazzetti, leader internazionale nei focolari domestici con oltre 1 milione di utenti in Italia, con la consulenza della società Fondaco. A fianco di Masset, c’erano Chiara e Marco Palazzetti, il presidente di Fondaco, Enrico Bressan, Daniela Porro, soprintendente speciale Archeologia Belle arti e Paesaggio di Roma e la restauratrice Valentina Romé, che ha spiegato come è stato restaurato in due mesi il monumento che si compone di un camino centrale in marmi policromi, progettato dal Vignola, e di due statue di Guglielmo della Porta, le virtù della Pace e dell’Abbondanza, realizzate in origine per il sepolcro di papa Paolo III, il cui progetto iniziale fu ridimensionato e vide la collocazione di sole due delle quattro virtù nel monumento posto in fondo alla navata centrale di San Pietro. Il presidente Ruben Palazzetti, nella presentazione dell’evento, ha così giustificato l’intervento (analogo a quello effettuato dall’azienda friulana al palazzo Ducale di Venezia e al palazzo Reale di Torino): “questi capolavori, frutto della saggezza eterna dell’arte, possano portare sempre il loro messaggio, con voce nitida e forte, all’uomo di oggi e di domani”. Ma qual è il messaggio che l’azienda friulana oggi vuol dare agli italiani? “Realizzare prodotti a cinque stelle di prestazione ambientale per riscaldare le case grazie alle biomasse, valorizzando i residui della lavorazione del legno”, ha spiegato Marco Palazzetti. Per esempio, con la Green Stove (a emissioni zero), l’ultima frontiera dei prodotti dell’azienda. Ma c’è di più, l’azienda non è solo impegnata nella transizione ecologica e nell’economia circolare, nell’ambito del Green Deal europeo, ma ha deciso di creare una community con i propri utenti grazie a un’app, già testata con successo, per offrire un’assistenza continua. L’azienda friulana, che nel 2024 compirà 70 anni, vanta oltre 70 milioni di euro di fatturato ed è presente sul mercato internazionale con oltre 3000 punti vendita, di cui un terzo in Italia, ha ora una parola d’ordine, che Chiara Palazzetti così riassume: “correre, per potere rimanere al passo con i tempi”.

Pubblicità

Articolo pubblicato su Ville&Casali di Luglio 2023

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

palazzetti.it

© Riproduzione riservata.