16 novembre 2018
Ville&Casali
News ed Eventi News ed Eventi

Anteprima Cersaie 2018: le nuove tendenze per il bagno

In questo articolo ecco un’anteprima Cersaie 2018, che ha già segnato il tutto esaurito a Bologna per fine settembre. E per l’occasione, due padiglioni nuovi di zecca e un ricco calendario di iniziative sia in fiera che in città che prevede anche la Lectio Magistralis di un grande dell’architettura, l’architetto britannico pluripremiato Lord Richard Rogers, Premio Pritzker 2007.

Il Cersaie ha dunque un respiro internazionale, anche se il cuore della manifestazione è il focus sullo spazio più intimo della casa, il cui aspetto però ha subito negli ultimi anni un’evoluzione accelerata.

Il bagno è diventato anche un luogo importante per recuperare la forma fisica e per condividere momenti di comfort e benessere. Per questo cambia la sua collocazione nella planimetria domestica, che regala ad alcune sue componenti una nuova visibilità, ma soprattutto è cambiato l’approccio progettuale con il quale ci si avvicina a questo ambiente.

Grande attenzione quindi al design e alle prestazioni di vasche, rubinetti, docce, sanitari e alle finiture di pavimenti e pareti. I tradizionali rivestimenti in ceramica sono rivisitati in un’ottica tecnologica e glamour, certo, ma dal bagno più attuale nessun materiale è “bandito”.

Via libera dunque al legno in varie declinazioni, alle pietre naturali e sinterizzate, ma anche alla carta da parati, una nuova pelle ad alto tasso di tecnologia per vestire anche le stanze dell’acqua. «Oggi, che la casa diventa un mondo da vestire per sentirsi bene, la carta da parati è di nuovo protagonista degli interni con un’estetica che sollecita i sensi – dice l’arch. Matteo Gabbi Key Account Manager di Glamora – La nostra azienda, spirito internazionale e vocazione italiana per la qualità e l’innovazione, presenta al Cersaie 2018 un rivestimento di ultima generazione pensato e progettato proprio per gli ambienti bagno». 

Vuoi scoprire di più sui prodotti presentati in anteprima Cersaie 2018? Sfoglia la rivista a questo link o abbonati qui!

di Paola Pianzola