fbpx
21 Gennaio 2020
Ville&Casali
Interni

Una vecchia torre nella campagna spagnola

Al tramonto, diventa dorata. Una bellezza sconveniente per questa vecchia casa colonica in passato anche torre d’avvistamento. Nel corso degli anni la torre si industria, si espande, diventa casa colonica, ingloba cortili, si dota di stalle, poderi e fienili. Il Novecento la trova signora della campagna che si estende intorno a Girona, nella campagna spagnola. “Ho sempre desiderato vivere in campagna”, confessa il proprietario, “ho setacciato per anni le più belle terre, ho visto innumerevoli case. Ma l’unica che mi ha fatto battere il cuore è stata questa cascina abbandonata, perla solitaria in un panorama di colline splendide, aperto e intimo insieme”.

La storia, però, suggerisce che, per certe imprese, è meglio avvalersi dalla collaborazione di un mago. Compagna di ventura viene eletta la decoratrice Gemma Mateos, del Taller dels Somnis. La cascina versa in pessimo stato, gli spazi sono ampi, ma suggestivi. Ci sono da recuperare le stalle, ma i volumi vengono rispettati, con poche modifiche. Demolita la scala esterna che conduceva alle abitazioni dei contadini, si procede alla costruzione di nuove scale all’interno; le volte vengono restaurate, gli archi consolidati o ricreati ex novo.  I pavimenti livellati e rivestiti in cemento e in legno, fatto a mano nelle fornaci del luogo, con bordi e superficie irregolari perchè l’occhio non percepisca il salto temporale.

I soffitti di questa vecchia torre d’avvistamento sono stati ricostruiti con travi chiare in legno di castagno, trattati con acqua e calce per attenuarne i colori. Per lo stesso motivo, porte e finestre sono state velate di bianco e di grigio. Le inferriate in ferro, battuto con tocco irregolare, non hanno ricevuto trattamenti di finitura. Sui muri, sopra una base di intonaci a gesso che assorbono senza omogeneità il colore, la decoratrice spagnola ha esibito la più sorprendente palette di tinte naturali: terre verdi, gialle e marroni in una sequenza di affinità e contrasti che regala calore ed emozioni in ogni stanza. Fuori, i colori della campagna, dove il proprietario ha ereditato duecento olivi e ne ha piantati altri mille. Sempre all’interno, poi, Gemma ha inserito, accanto a tradizionali mobili di famiglia, alcuni raffinati oggetti contemporanei, come la grande lampada che illumina il soggiorno dell’azienda Santa & Cole, tutti gli accessori in vetro e ceramica che adornano la cucina e il letto, provenienti dal suo stesso atelier d’arredo, Taller dels Somnis, solo per citarne alcuni.

Altre letture consigliate

Una country house nella valle dell’Ombrone

Marcella Guidi

Fiori di primavera, rinascono i giardini

Redazione Ville&Casali

Casa colonica: antica magia

Redazione