Storia del lampadario

di Redazione Ville&Casali

 

I primi lampadari nacquero per moltiplicare l’effetto prodotto dall’illuminazione di un singolo candelabro. Presto divenuti parte dell’ arredamento d’interni, i lampadari sono cambiati nel corso della storia, fino ad arrivare ai modelli più  recenti.

I primi lampadari

Nel tardo Medioevo l’utilizzo del lampadario, prima circoscritto a chiese e luoghi sacri,  fu esteso a locande e abitazioni. Ampie strutture circolari in ferro battuto troneggiavano sospese al centro di salotti e camere da letto. Lo stile era povero e la grandezza del lampadario relativa all’ampiezza della stanza.

Luce rinascimentale

Nel XVI secolo il lampadario diventa sfarzoso, arricchito da vetri e cristalli. La luce rifratta riverbera luccicante attraverso le trasparenze, impreziosendo i salotti dell’aristocrazia nascente. In questo periodo l’aspetto del lampadario cambia profondamente, con nuove forme, fronzoli e ghirigori floreali.

Cristallo e design moderno

È solo nella Francia del 1700, però, che nasce il lampadario moderno, riflesso dello status sociale ma anche espressione della personalità dei proprietari di casa. Il cristallo di Boemia sostituisce il cristallo di rocca e, dati i costi inferiori, le diverse installazioni crescono a dismisura. L’avvento dell’elettricità e della plastica hanno certamente rivoluzionato il settore, introducendo modelli e stili in passato inimmaginabili. I lampadari moderni sono realizzati in diversi materiali: vetro soffiato, ottone, tessuto, paglia, politilene, acrilico. Da strumento funzionale il lampadario diventa accessorio, cambia i propri connotati, assume forme semplici, rincorrendo il minimal.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Scopri come abbonarti

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Cinque fiori profumati da piantare in aprile

Il grigiore dell'inverno è ormai solo un ricordo: la pr...

Country chic nel cuore del Monferrato

A Costigliole d’Asti, una dimora con origini che risal...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Arredi esclusivi in Toscana

Un itinerario che parte da Firenze, la culla della cul...

Ville&Casali su Instagram