San Lorenzo: dove vedere le stelle cadenti


Occhi al cielo nei prossimi giorni. Come ogni agosto, si potrà assistere a uno dei più popolari fenomeni astronomici dell’anno: le Lacrime di San Lorenzo. Quest’anno però il picco di stelle cadenti non si avrà il 10 agosto, ma nella notte fra domenica 12 e lunedì 13. Con il grande vantaggio di un cielo senza Luna, ottimale per l’osservazione. Resta solo da scegliere il luogo migliore per godersi lo spettacolo.

Alla ricerca del cielo più buio

Se non ci sarà la luce lunare a “disturbare” la caccia alle stelle cadenti, rimane tuttavia il problema dell’inquinamento luminoso che affligge le aree urbane e non solo. L’Italia è, fra i Paesi del G20, il più colpito dal problema. Tanto che il 77% della popolazione vive in luoghi dove non è più possibile vedere la Via Lattea. La Pianura Padana, in particolare, è una delle regioni al mondo più “malate” di sovra-illuminazione. Dove trovare dunque un cielo abbastanza buio per poter ammirare lo sciame delle Perseidi che incrocia la traiettoria terrestre?

Il Castello di Petroia, in Umbria, è una delle locations certificate fra “I cieli più belli d’Italia” da Astronomitaly

Firmamenti certificati

Ai cacciatori di stelle cadenti che vogliono essere sicuri di trovare la giusta postazione non resta che seguire le indicazioni di Astrotourism.com. Un gruppo di giovani studiosi e appassionati di astronomia ha dato vita qualche anno fa al progetto Astronomitaly. Lo scopo è di promuovere il Turismo Astronomico in Italia come attività responsabile e sostenibile, che rispetti la natura e tuteli il patrimonio celeste.
Il team assegna anche, alle località che ne fanno richiesta, una certificazione di “qualità astroturistica”. Sotto il marchio “I cieli più belli d’Italia” si possono trovare borghi e comuni, parchi, agriturismi e location di varia natura da dove poter osservare la volta celeste senza il disturbo di luci artificiali.
E per la notte delle stelle cadenti, il gruppo di Astronomitaly organizza una serie di eventi come trekking, osservazioni guidate e grigliate astronomiche in varie regioni d’Italia.

© Riproduzione riservata