fbpx
14 Giugno 2019
Ville&Casali
casa in liguria
Reportage

Casa in Liguria: rinascita del mercato a Ponente

Scegliere casa in Liguria è anche questione di stile di vita.

Acquirenti italiani, soprattutto lombardi e piemontesi, una fascia fronte mare molto ambita e un mercato differenziato in funzione dell’identità di ciascun centro: Alassio la più sociale, Laigueglia la più riservata ed elegante, ma se si pensa all’acquisto di una prima casa in Liguria, si pensa ad Albenga.

L’andamento del mercato immobiliare di questa parte di costa ligure ha superato gli anni di crisi, fra il 2010 e il 2013, e il movimento sta tornando grazie anche ad una politica di prezzi completamente diversa dal passato, più aderente al valore dell’immobile dopo un abbassamento del 20-30%.

casa in liguriaLe amministrazioni comunali e gli operatori del settore, gli agenti immobiliari, concordano in diversi punti.

Il mercato ha risentito della crisi come dappertutto, ma il nostro ha tenuto nel fronte mare, dove i prezzi sono elevati ma l’offerta è sempre molto limitata, visto che non si può edificare ulteriormente, e quindi i tempi di vendita sono brevissimi”, racconta il Sindaco di Alassio Enzo Canepa.

Il mercato della costa di Ponente, quindi, dopo un periodo difficile, ora si è stabilizzato e la fascia dove le vendite sono eccellenti, come è intuitivo, è quella con affaccio diretto sul mare, dove si trovano spiagge attrezzate, ristoranti, una sabbia fine e mare pulito.

Comprare una casa in Liguria a Ponente

Giordano Mantellassi, dell’omonima agenzia immobiliare specializzata in compravendita di fascia medio alta, racconta qual è il suo punto di vista: “Il mercato quest’anno ha ripreso abbastanza bene, il calo c’è stato tre anni fa, dal 2010 al 2013, e i prezzi sono scesi del 30% per tutti i tipi di immobili, compresa l’alta gamma. Ora la richiesta media è di appartamenti bilocali e trilocali vicino al mare, anche se spesso è difficile soddisfare i clienti, perché vogliono il fronte mare, l’ascensore, la comodità per i parcheggi”.

Esistono differenze in questa fascia di territorio?

“Sì, Albenga è un museo a cielo aperto, Laigueglia è uno dei più bei borghi di pescatori, Alassio invece è il centro che offre di più a livello commerciale (il suo budello è la terza strada commerciale più lunga d’Europa). Ma Albenga è un mercato di prime case, quindi i costi sono totalmente diversi. Un trilocale bello si può pagare 250/300.000 euro. Ad Alassio e Laigueglia costerebbe molto di più. A Laigueglia un appartamento di circa 100 metri quadrati può costare un milione, ad Alassio 1.200.000 euro”.

Fra appartamenti da ristrutturare o ristrutturati qual è la richiesta per una casa in Liguria?

Ormai ci stiamo americanizzando, qui chiedono spesso non solo l’appartamento finito ma anche arredato, in modo da non avere incombenze dopo l’acquisto”.

Sui range dei prezzi è sempre difficile riuscire a dare numeri precisi, perché molto dipende, soprattutto in centri così piccoli, dalla posizione.

Per i pezzi pregiati i prezzi sono rimasti stabili e la richiesta, nonostante la crisi, è rimasta costante. Per le metrature medie e piccole sono emerse buone opportunità di investimento con prezzi interessanti, ma a mio parere ad Alassio non è possibile stabilire un prezzo a metro quadro con esattezza, proprio per le peculiari caratteristiche che hanno sempre contraddistinto Alassio dai comuni limitrofi della Liguria.

Si può provare a dare un prezzo al metro quadrato per gli immobili pregiati sul fronte mare, che mantengono un costo alto, partendo dai 12 mila euro al mq (da ristrutturare) per arrivare anche ai 20 mila sul pezzo finito, senza mai patire oscillazioni”, sostengono all’agenzia Falanga Immobiliare.

I parcheggi: una rarità per chi ha una casa in Liguria

Un argomento molto spinoso riguarda i parcheggi, che sono rari e nei mesi estivi davvero preziosi.

Spesso chi ha una casa di proprietà li prende in affitto per tutto l’anno, pagando un canone di circa 1800 euro, un investimento più conveniente rispetto ai 350-500 euro chiesti per un affitto mensile nei mesi estivi. Per comprare un garage, si toccano anche i 100 mila euro.

Un’altra opinione è quella di Margherita Mantica dell’agenzia Rinaldo Muratore, che spiega: “Il mercato sta migliorando, i prezzi sono già scesi e quindi ora è più semplice lavorare. La richiesta più frequente è la posizione, in riva al mare, anche di grandi dimensioni, con un range che si è stabilizzato su circa 15/16.000 euro a metro quadrato. I clienti sono italiani, lombardi e piemontesi, soprattutto di Torino, e qualche raro straniero. Tutti preferiscono immobili pronti da abitare”.

Passando da Alassio a Laigueglia, magari attraverso la passeggiata panoramica sul mare, si ritrova un andamento del mercato immobiliare simile.

casa-in-liguria

Dal 2015 il mercato dà segnali positivi, soprattutto per immobili con un prezzo adeguato, al ribasso rispetto a qualche anno fa,” racconta Davide Santoro dell’agenzia L’Ancora.

“Si rivolgono a noi solo italiani, soprattutto lombardi, e in rari casi qualche svizzero. Qui a Laigueglia non c’è tantissima offerta sul fronte mare e il borgo è molto bello, il mare decresce man mano ed è stata rifatta la pavimentazione del centro storico, oltre ai marciapiedi sull’Aurelia e l’attracco per le barche che portano a vedere la Gallinara e i cetacei.

Recentemente è andata a sparire la metratura di mezzo e la richiesta varia fra le piccole superfici, di circa 45 metri quadrati e quelle grandi, da 150 a 200 metri quadrati; i tempi di vendita sono abbastanza lunghi, circa sei mesi, soprattutto perché è il proprietario che cerca di fare il prezzo”.

Rimanendo a Laigueglia, anche l’agenzia Gabetti ha un osservatorio completo sul mercato di quest’area e di questo periodo: “Negli ultimi mesi viviamo una buona ripresa, si tratta di una situazione stagionale e anche di un posizionamento più corretto dei prezzi, scesi di circa il 20%.

La richiesta viene soprattutto dalle famiglie, che cercano una casa in Liguria che sia bilocale e trilocale della fascia base, oltre a immobili molto belli. La prima fascia si stabilizza sui 10mila euro a metro quadrato mentre la seconda fascia oscilla sui 6mila.

La classe energetica non ha un valore particolare nella compravendita, sono quasi tutti palazzi vecchi e abitati d’estate, quindi i criteri legati all’isolamento dal freddo non sono fondamentali.

Laigueglia è più richiesta da famiglie che cercano una vacanza tranquilla, da mare, come se fosse in un paesino della Sardegna, mentre Alassio richiama un pubblico che ama lo shopping e la vita mondana”.

 

 

 

Foto prese da Shutterstock

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre letture consigliate

Superattico a Miami, tempio del lusso firmato Renzo Piano

Silvia Quaranta

Le Cinque Terre: la Liguria che attrae i poeti

Sara Perro

Gita di primavera: la Riviera di Ponente ci aspetta!

Redazione Ville&Casali