La cucina secondo lo chef Alessandro Borghese

di Maria Paola Gianni

Alessandro Borghese

Il modo di comunicare di Alessandro Borghese, tra creatività e spontaneità, è la cucina. Una cucina che lo chef sa coniugare con altri mondi, come quello della musica o dell’arte.

Per lo chef Alessandro Borghese, cucinare vuol dire responsabilità per chi esegue e per chi gusta.

È un gesto quotidiano per tutti, un atto d’amore ricco di desiderio, trasporto, attrazione che Alessandro Borghese, chef eclettico e innovativo, ha fortemente voluto far diventare il suo lavoro.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Alessandro Borghese”]Il lusso della semplicità è la mia filosofia. Quando si entra in cucina c’è studio, progettualità, fantasia. Soprattutto se lo stai facendo per qualcuno.[/penci_blockquote]

Impastare il cibo con la musica

Se c’è qualcuno che ha sdoganato la cucina italiana e l’ha “impastata” con altri universi affini, da quello musicale all’arte, è proprio Alessandro Borghese.

Alessandro Borghese
Borghese è anche un volto noto in tivù. Possiamo guardarlo su TV8 con “Cuochi d’Italia” e Sky Uno con “4 Ristoranti”, entrambi programmi prodotti da Drymedia, tanto per fare un esempio.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Alessandro Borghese”]Quando ho iniziato a raccontare la cucina italiana attraverso le persone, non immaginavo di diventarne l’esempio. Guardare alcuni programmi e rivedere le caratteristiche dei miei primi format con l’evoluzione di oggi è un enorme successo. Prima era impensabile raccontare di piatti da abbinare alla musica oppure cambiare il modo di prenotazione al ristorante.[/penci_blockquote]

A Milano, il ristorante di Alessandro Borghese

Chi volesse provare queste sensazioni innovative può raggiungere il modernissimo quartiere di City Life di Milano. Qui si trova il ristorante che porta il suo nome: “Alessandro Borghese – il lusso della semplicità”.

ristorante di Alessandro BorgheseIl locale ampio 700 mq, in viale Belisario 3 a Milano, è stato curato dall’architetto Alfredo Canelli, con la collaborazione di Giovanni Antonelli di Dudan Design.

L’ambiente, impreziosito dalle luci Buzzi&Buzzi, ricorda gli sfarzi degli anni Venti, le sontuose navi da crociera che solcavano gli oceani e i lussuosi alberghi nei grattacieli di New York.

Tante le proposte culinarie, tra esperienze enogastronomiche da capogiro e l’imperdibile piatto diventato il suo simbolo: Cacio&Pepe, che non a caso è anche il titolo del suo ultimo libro edito da Solferino.

Su Ville&Casali di gennaio, scopri la ricetta per il Filetto di rombo laccato preparato da Alessandro Borghese. Sfoglia la rivista o abbonati qui!

Approfondimenti:
Ami stare ai fornelli? Leggi i nostri consigli per Organizzare la cucina.
Un’idea per una gita enogastronomica speciale? Prova questo wine resort in Sicilia.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Scopri come abbonarti

1 anno a soli 33,00 €

Partner

I più letti

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Cinque fiori profumati da piantare in aprile

Il grigiore dell'inverno è ormai solo un ricordo: la pr...

Country chic nel cuore del Monferrato

A Costigliole d’Asti, una dimora con origini che risal...

Arredi esclusivi in Toscana

Un itinerario che parte da Firenze, la culla della cul...

casale ristrutturato umbria

Design in un casale ristrutturato tra gli ulivi

A cinque minuti dalla città di Perugia, dopo aver varca...

Ville&Casali su Instagram