fbpx
Ville&Casali
Image default
In edicola

È in edicola il numero di aprile 2020 di Ville&Casali

L’Italia guida il design internazionale

“Come vivremo insieme?” È questa la domanda che si è posta la Mostra internazionale di Architettura che si svolgerà dal 29 agosto al 29 novembre 2020 ai Giardini e all’Arsenale di Venezia. Il presidente Paolo Baratta e il curatore Hashim Sarkis hanno sottolineato che la parola magica è “insieme”, non solo architetti quindi, ma anche costruttori, artisti, artigiani, sociologi, cittadini. Mai come oggi ci rendiamo conto di vivere tutti in un solo pianeta. Oltre a Greta Thunberg ce lo ha ricordato, purtroppo in maniera dolorosa, il Covid 19. Fra qualche mese, dal 16 al 21 giugno, il Salone del Mobile di Milano, ci darà una risposta, e ci auguriamo che il peggio sarà alle nostre spalle. Questa cartina di tornasole, che rivelerà il presente e il futuro della creatività italiana nel mondo dell’arredamento, si può già intuire in questo numero di Ville&Casali, con un articolo sulle tendenze in cucina, anche se i nuovi modelli delle aziende italiane sono stati posti sotto embargo e li potremo presentare solo nella nostra edizione di giugno. L’Italia continua a guidare lo stile internazionale, come si può vedere negli arredi di un’antica villa a Berlino ristrutturata dall’architetto Fredrik Graf von Plauen o in una moderna costruzione a San Paolo del Brasile progettata dall’architetto Fernanda Marques. Il fascino del design italiano caratterizza anche una casa ad Ostuni, arredata dall’interior designer Cosimo Cardone. L’orizzonte internazionale di questo numero si può scoprire anche da altre case, da quella del danese Knud Erik Hansen, famoso per lo stile dei mobili della sua azienda, al loft di Roma ristrutturato dall’architetto Guglielmo Luzietti e arredato con mobili orientali. Gli architetti Elisa Pardini e Robert Hall hanno, infine, ristrutturato un casale a Lucca scegliendo mobili e materiali toscani.
Come è noto, il nostro Paese non attrae solo per il suo design, ma soprattutto per i tesori della sua cultura e del suo paesaggio. Un esempio è certamente il territorio che circonda il Lago di Garda che conquista molti italiani e tedeschi, ma anche belgi, inglesi e russi. I prezzi degli immobili, qui, non sono bassi, ma la loro tenuta sembra assicurata, come anche il loro rendimento.

Sfoglia i numeri precedenti di Ville&Casali

Altre letture consigliate

È in edicola il numero di marzo 2020 di Ville&Casali

Redazione Ville&Casali

È in edicola il numero di febbraio 2020 di Ville&Casali

Redazione Ville&Casali

È in edicola il numero di gennaio 2020 di Ville&Casali

Redazione Ville&Casali