fbpx
15 Giugno 2019
Ville&Casali
Udine
Idee

Udine: il fascino di una città d’arte

Capoluogo friulano, Udine è parte del rinomato “piccolo compendio dell’universo” con il quale Ippolito Nievo sintetizzava la Regione Friuli Venezia Giulia.

Una terra unica per storia, lingua e cultura e arte; una città da vivere passeggiando nel nucleo storico, dal Castello alle Piazze, veri cuori pulsanti della vita locale.

Una città dal fascino profondo: qui Giambattista Tiepolo, ultimo grande pittore della scuola veneziana, raggiunse la sua maturità artistica stregando con le sue prospettive e lo sguardo dei suoi soggetti, arricchendo le Gallerie del Tiepolo (nel Palazzo Patriarcale), nel Duomo e nella Chiesa della Purità.

Udine si svela attraverso vicoli di stampo medioevale e architetture veneziane: dal 1420, rimasta sotto il controllo della Serenissima per 400 anni, sede scelta come sito del luogotenente veneto in Friuli, conserva ancora un legame indissolubile con la città di Venezia.

Nel 1511, il terremoto rade al suolo il centro storico e la zona attorno al castello si amplia con loggiati e palazzi nobiliari.

Udine

Piazza Libertà, “la più bella piazza veneziana su terraferma”, vivace centro di scambio durante il Medioevo, è contornata dalla loggia di S. Giovanni con gli archi a tutto sesto; di fronte spicca la Loggia del Lionello con un porticato gotico veneziano in pietra bianca e rosa.

A Udine si respira il fascino di diverse epoche

Anche il Palladio ha lasciato il suo segno: l’arco Bollani, sovrastato dal Leone di S. Marco, è un suo progetto del 1556.

Da qui un porticato di colonne e archi trilobati accompagna la salita al colle: a 138 m sopra il livello del mare spunta il Castello del 1517.

Il premio, all’arrivo, è una vista spettacolare: a nord fanno da confine le colline moreniche, a sud il mare Adriatico.

Alzando gli occhi al cielo, spesso capita di vedere le Frecce tricolori in addestramento: la Base Aerea Militare di Rivolto, molto vicina, a settembre concede anche visite programmate.

UdineUdine è anche la città che ha dato i natali ad Arturo Malignani, tra i primi in Italia a sviluppare le lampade ad incandescenza, fu ideatore del sistema per creare il vuoto nel bulbo.

A fine ottocento Udine era la terza città in Europa, dopo Milano e Londra, ad avere le lampadine elettriche migliori.

La Edison italiana acquisì da Malignani il brevetto cedendolo, poi, alla Edison statunitense.

Un friulano stupì Edison in persona, affascinato dalla qualità del brevetto che lo rese uno degli uomini più ricchi del mondo. Per molte e altre scoperte legate anche all’energia idroelettrica, Malignani ha permesso a Udine di essere conosciuta nel mondo.

Molti, tra cui anche star nazionali ed internazionali, scelgono questa città per il fascino e la proposta turistico culturale.

Sottolinea l’Assessore al Commercio e Turismo di Udine, Alessandro Venanzi, “Vogliamo valorizzare sempre più la nostra realtà culturale regionale, di qualsiasi natura essa sia, artistica, sportiva, per mettere in piazza le nostre eccellenze”.

Il fascino di questa città si legge in ogni dove: è accogliente, a misura d’uomo, è una città di personaggi famosi che hanno lasciato il segno: oltre a Malignani, anche la fotografa Tina Modotti che ha ritratto più volte Frida Kahlo, è nata e vissuta qui. Si respira storia e cultura: qui si vive bene “con poco” e “l’alta qualità della vita è all’ordine del giorno”, precisa Venanzi.

 

 

 

A cura di Veronica Balutta
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre letture consigliate

Gestione degli spazi: un progetto attento

Redazione

Déco anni Sessanta a Udine

Redazione

Spirito di Vino, quando la satira si sposa con il vino

Redazione Ville&Casali