fbpx
16 Luglio 2019
Ville&Casali
Idee

L’erbario di un letterato

 

Ecco un volume che metterà d’accordo amanti della lettura, del diritto e del giardinaggio. Si tratta di Codici e rose – L’erbario di Piero Calamandrei, tra storia, fiori e paesaggio edito da Leo S. Olschki.

Appassionato della materia, il giurista e padre costituente della Repubblica italiana Piero Calamandrei, collezionò un corposo hortus siccus, ossia numerosi campioni di erbe selvatiche fiorentine e poliziane, che rappresentò per lui fervida fonte di ispirazione per saggi, discorsi parlamentari, perorazioni professionali,ma anche per poesie e fiabe. In molti scritti professionali e poetici della maturità resta traccia di «un’amorosa intimità con gli alberi e con le erbe» di un territorio toscano percepito innanzitutto come ‘casa comune’. Tra le macerie della guerra, gli «amici fiori rigenerano» la speranza che riaffiori «misteriosa e fresca» la parola «patria».

Un documento singolare, quanto prezioso, che ci permette di scoprire un altro aspetto dell’intellettuale toscano.

 

  • Titolo: Codici e rose – L’erbario di Piero Calamandrei tra storia, fiori e paesaggio
  • Autori: Paola Roncarati e Rossella Marcucci
  • Editore: Leo S. Olschki
  • Prezzo: 28 euro

Altre letture consigliate

Se la cultura incontra il design: librerie moderne

Silvia Quaranta

Letture invernali tra storia, architettura e design

Ludovica Amici

Rinnovare casa e giardino? I libri giusti per cominciare

Ludovica Amici