fbpx
10 Ottobre 2019
Ville&Casali
Dimora storica
Idee

Dimora storica: una gemma siciliana

Oggi vi parliamo di una dimora storica in Sicilia che è ricca di fascino e di antichità, un posto unic e speciale, un luogo assolutamente da visitare.

Una storia che viene da lontano

«La Sicilia è terra dove è facile arrivare, specie se si è conquistatori. È così da tremila anni. Fenici, greci, cartaginesi, romani, bizantini, arabi, normanni, svevi, angioini, aragonesi… Tutti ad affondare le loro zampe speronate su questi lidi. Qui dove io ora sto camminando, nel 734 prima di Cristo una ciurmaglia di audaci greci provenienti da Corinto prese terra e vi piantò bandiera. Proprio come duemilaseicentosessantasette anni dopo, avrebbero fatto i soldati del generale Montgomery»

Dimora storicaCosì scrive Matteo Collura, nel libro In Sicilia, arrivando a Cassibile, dove nel settembre del 1943 fu firmato l’armistizio tra l’Italia e le Forze Alleate che erano sbarcate sull’isola.

L’evento ebbe luogo nella tenuta S. Teresa Longarini di proprietà di Coraly Grande Sinatra, figlia di una contessa greca, con una nonna francese e il nonno veneto, console in Tunisia. A questa donna che amava la lettura e la pittura, impegnata nella Croce Rossa, in prima linea per l’emancipazione femminile, la nipote Lucia Pascarelli che abita a Milano e per tanti anni ha vissuto a Londra, ha recentemente voluto dedicare un nuovo esclusivo resort nella masseria di famiglia, la cui storia affonda le radici nel 1400.

La dimora storica Donna Coraly

Dimora storicaEcco Donna Coraly. Un albergo di sole cinque suite “a cinque stelle”, dai nomi di donne siciliane, Carmela, Rosalia, Angelica, Maruzza e Costanza, che ricordano il Gattopardo o i Malavoglia. Realizzato dall’architetto Manuela Schioppa di Milano con materiali locali, come le famose ceramiche di Caltagirone, le stanze sono dotate di ogni comfort e arredate dalla padrona di casa con mobili dell’Ottocento. Letti e divani sono rivestiti con le stoffe della designer londinese Allegra Hicks. Si tratta di ampie dimore, ognuna dotata del proprio giardino, che si prolunga in un grande parco in cui spicca un gradevole e moderno biolago contornato da piante autoctone come rose, ibiscus, gelsomini. Un vero eden, in cui Lucia Pascarelli ha creato la collina delle cactacee, quella delle palme, il viale delle jacarande ed il frutteto: corbezzoli, giuggioli, peri, susini, nespoli, pergolati d’uva e molte specie di agrumi, come il limone a forma di mano di Buddha. E, perfino, mango ed avocado. Più in fondo l’hortus conclusus, che assicura verdure fresche e tanti aromi alla cucina, curata con maestrìa dallo chef Giuseppe Muscia.

Un contesto unico al mondo

All’orizzonte la città di Siracusa e lo Ionio da cui giunge una piacevole brezza marina, che in primavera si fonde con l’inebriante profumo delle zagare. Il resort, aperto dalla primavera all’autunno, si trova a due passi dal campo da golf “I monasteri” e dal teatro greco di Siracusa, dove a maggio e a giugno di ogni anno vengono rappresentate commedie e tragedie greche, come oltre due mila anni fa, al calare del sole.

Dimora storicaDonna Coraly è al centro di molti siti Unesco, da Siracusa alle città della Val di Noto ( oltre Noto, Ragusa Ibla, Modica, Scicli) e a Pantalica, le cui valli con le grotte neolitiche fanno ricordare il Gran Canyon.

E neppure l’Etna è lontana. A Donna Coraly si può godere il più assoluto relax oppure ci si può immergere nella storia della Sicilia. Come se tanto non bastasse, Lucia Pascarelli ha organizzato per i prossimi mesi tre eventi, la settimana verde in occasione dell’Infiorata di Noto dal 9 al 15 maggio, la settimana musicale dal 18 al 22 luglio e la settimana yoga dal 12 al 18 settembre. Un’attività sportiva che ben si coniuga con la nuova mini spa (disponibile da questo mese) e con la possibilità di diversi trattamenti per la cura del corpo.

Gastronomia e ospitalità

Infine, la padrona di casa ha posto molta attenzione alla gastronomia, dando la possibilità ai suoi ospiti di scoprire la cucina siciliana. Il Donna Coraly Resort è, insomma, una dimora esclusiva e raffinata, in cui i clienti vengono accolti da Lucia Pascarelli come graditi ospiti per essere accompagnati in una vacanza davvero indimenticabile.

 

 

a cura di Enrico Morelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Altre letture consigliate

Storia, natura e mare: l’oasi di Vendicari

Silvia Quaranta

Una casa per vivere immersi nella natura della Sicilia

Paola Pianzola

Il nero d’Avola che piace in Francia

Loredana Ficicchia