Parquet: essenze che arredano

di Redazione Ville&Casali

Il legno è un elemento naturale per eccellenza ed è in qualche modo cultura esso stesso. Ecco perché un pavimento in parquet è sempre in grado di conferire grande charme ad ogni ambiente.

Come si sceglie?

motivo delicato su tavole trapezoidali: decoro su misura per Lemma
motivo delicato su tavole trapezoidali: decoro su misura per Lemma

Nella scelta del parquet moderno occorre tenere conto del tipo di utilizzo e della resistenza del legno, che può essere classificato in due grandi gruppi: legno tenero e legno duro. I legni teneri provengono per lo più dalle conifere, quali il pino e l’abete. Si tratta di tipi di legno più soggetti al logoramento e all’usura rispetto ai legni duri come la quercia, l’acacia o il rovere, che sono più resistenti ma anche più costosi. Oggi si trovano in commercio centinaia di colori e sfumature che vanno dallo sbiancato, al miele, ai neutri, ai toni del rosso e a moltissimi toni di marrone. Riguardo al colore, fino a pochi anni fa si prediligevano i legni dal colore chiaro, mentre oggi, invece, la tendenza è per i colori scuri come il noce e il mogano.

L’importanza del rovere

Molto usato è anche il rovere, magari con nodi stuccati, che ben si adatta ad ambienti di sapore rustico, ma anche spiccatamente moderni.

Interessante è anche la possibilità per il rovere di abbinare larghezze diverse (90 e 140 mm) nella stessa pavimentazione, per una posa innovativa cosiddetta ”alla francese”: il risultato è una ritmata superficie continua, in cui lo sguardo può spaziare senza limiti. Infine, tra le moderne tendenze vi è il parquet a due strati, naturale evoluzione del legno massello ed è la soluzione più ecologica e resistente per chi voglia poggiare i piedi su una pavimentazione sana e di qualità. Questa tipologia offre numerosi vantaggi, tra cui una grande stabilità: infatti, il primo strato a contatto con il cemento assorbe eventuali umidità e variazioni di temperatura garantendo alla pavimentazione nel suo insieme una maggiore stabilità e proteggendola dal rischio “imbarcamento” o fessurazioni. Altri vantaggi sono la facilità di posa e la resistenza, senza bisogno di essere stuccato, verniciato o rifinito.

 

 

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Atmosfere rural-chic

L’interior designer Gian Paolo Guerra elabora lo stile...

vivere in un fienile

Vivere in un fienile trasformato in una dimora da sogno

Un edificio in pietra e sassi, tipico delle Langhe, ris...

Puglia contemporanea

L’intervento di restyling dell’arch. Giuseppe Milizia...

Una villa racchiusa in un colpo d’occhio

Ristrutturata dall’architetto Stefano Dorata con la co...

Maremma il rifugio delle celebrità

Il territorio di Grosseto offre una perfetta commistion...

Ville&Casali su Instagram