Le perle veneziane ispirano le griffe di alta moda


Già nel 1665 il pittore olandese Vermeer dipinge una giovane fanciulla con un grande orecchino di perla che riflette la luce dell’intero quadro, pervadendo la tela di un’aura unica di pace e armonia. La perla con il suo colore bianco, rosa, crema, viola scuro, ma anche grigio o nero, ha sempre accompagnato l’immaginario collettivo. Dalla natura che produce le vere perle, grazie all’abile lavoro delle ostriche nel loro mantello, nasce l’ispirazione per la perla in vetro. Un manufatto di rara bellezza, che nasce a Venezia verso il XIV secolo. Il Museo del Vetro di Murano ha effettuato un complesso lavoro di catalogazione e di studio della tradizione delle perle: la sorprendente mostra, allestita negli spazi delle ex conterie del Museo lagunare, sarà visitabile no al 15 aprile 2018. Venezia è sempre stata la culla dell’arte: un crocevia di civiltà, stili e architetture. Un’eredità che deriva dai fitti contatti intrecciati con le culture del vicino Oriente. In questo contesto il Maestro Muranese fondeva estro creativo e abilità manuale, creando preziosi manufatti di rara bellezza: un piccolo miracolo di tecnica miniaturizzato il cui valore di una perla “Rosetta” o di quella “a lume” era strettamente legato alla bellezza e alla qualità della produzione. Venezia, un mondo di tecnica, colori e tradizione: un mondo ilare dove il Carnevale rappresenta al meglio lo spirito e i fasti di una città poliedrica.

Ferragamo – Un orologio pieno di energia

Tra gli accessori della collezione Primavera – Estate 2018 spicca l’orologio nell’immagine. Sintesi di alta qualità e stile italiano, simbolo di alta artigianalità per la casa di produzione toscana che non si smentisce mai. Un accessorio deciso, con tanto colore sul cinturino, pronto per inaugurare una nuova stagione densa di energia e vitalità.

Premiata – Una scarpa con le perle

Una reinterpretazione della perla anche per le scarpe in pelle dell’azienda Premiata.La classica decolleté viene arricchita di contenuti contemporanei: le piccole sfere in argento caratterizzano, senza appesantire.Una lavorazione pregiata dove traspare la cura maniacale del dettaglio per un’azienda che ricerca continuamente innovazione e tecnica, anche grazie alla sperimentazione di trattamenti e finiture particolari, insieme alla messa a punto di nuovi pellami.

Morelato – Connubio perfetto tra forma e materiale

La madreperla è la protagonista della nuova collezione estiva di Morellato: il tema a cerchi concentrici ricorda le geometrie antiche,impreziosite di un tocco moderno di design. Il bianco illumina e riempie di luce: l’abbinamento con l’argento 925% delinea la forma dell’anello. Eleganza e raffinatezza si uniscono in un unico elemento, facilmente abbinabile ai diversi look femminili.

Pirelli – Colore, performance e tecnologia

È uno sci in serie limitata che garantisce un elevato livello di prestazioni con sciancrature più marcate del normale, per adattarsi meglio alle diverse condizioni di neve, assicurando rapidità e maneggevolezza. Un modello accattivante in cui si uniscono colore e performance: all’interno della costruzione a sandwich dello sci, caratterizzata dalla sovrapposizione di strati di vari materiali, Pirelli ha inserito uno strato di gomma antivibrante.

Guerlain – Più luce sulla pelle

Le Météorites è la proposta del noto brand francese per regalare a tutte le donne la chiave per un incarnato perfetto. Questo prodotto si presenta sotto forma di perle multicolore illuminanti: con un velo di questa polvere la pelle pervasa di luce, emana un nuovo splendore. Guerlain, artista del make up e vero architetto della luce, reinterpreta questo prodotto in ogni collezione e stagione.

Mirit Weinstock – Un omaggio alle perle bianche

Tema portante della collezione Blush di Weinstock sono le perle bianche e rosa, declinate e abbinate con diversi materiali. Mirit Weinstock, designer che opera tra Tel Aviv e Parigi, grazie ad un approccio moderno al mondo della gioielleria e a un sapiente abbinamento di materiali, tra loro profondamente diversi, è entrata nei negozi di alto livello di tutto il mondo.

Givenchy – Contaminazione tra moda e make up

Nella collezione Primavera della Maison Givenchy spicca Couture Outlines, con Couture Atelier, Eye Palette. Il nome stesso porta a immergersi nei colori e nelle forme della moda. La palette propone un’armonia di quattro colori: il marrone ricorda il legno, il rosso arancio accentua lo sguardo con un colore vibrante. Il blu, facile da indossare, viene seguito a ruota dal bianco, opaco e intenso, per un effetto luce completo su tutto lo sguardo. Colore, stile e architettura si fondono in un unico prodotto, innovativo come proposta.

Di Veronica Balutto

© Riproduzione riservata