L’alta qualità dell’olio Gardini


Per degustare l’olio della Tenuta Gardini bisogna recarsi sul posto, a Bibbona, nel cuore della Toscana. Salvo che non si viva da qualche parte del nord d’Europa, Germania o Svezia, ad esempio, dove è distribuito in enoteche selezionate. Manoli Rossi Ciampolini, 44 anni, proprietario insieme con la sorella Moira dell’azienda, motiva la scelta di marketing così:

Il mercato italiano, dove è in atto una vera e propria guerra, è difficile e non posso competere sui prezzi non posso certo vendere l’olio a degli intermediari e riuscire ad ottenere buoni margini di guadagno. Pertanto, ho puntato sulla vendita diretta nel nostro negozio, all’interno del relais Sant’Elena (antica dimora in pietra con 16 camere accoglienti, ristorante e break fast solo per gli ospiti della struttura).

L’azienda Tenuta Gardini nasce nel 2000, ma i terreni sono di proprietà della famiglia Rossi Ciampolini da secoli, e consiste in una produzione intensiva in pianura di patate, cipolle e cereali su 250 ettari, e un’altra di misura equivalente in collina di olio, foraggi e pascolo. L’estensione globale della tenuta è di 580 ettari.

Il punto di forza di Tenuta Gardini è il frantoio aziendale, che permette una gestione diretta della frangitura delle olive, il cui raccolto viene effettuato da ottobre a novembre. L’olio è ottenuto da piante secolari (5 mila in tutto) distribuite su un terreno limo/sabbioso di 22 ettari, a un’altitudine di 100 metri.

Tre persone sono impegnate al frantoio, sette alla raccolta che avviene a mano. La spremitura è effettuata a freddo, la giornata stessa del raccolto, nel frantoio di proprietà. Il commenta il produttore toscano:

Da noi in Toscana si usa dire che quando porti le olive nel frantoio della cooperativa non sai che olio ti daranno indietro. Invece noi riusciamo, grazie a questo investimento, a realizzare diversi tipi di olio.

Eccoli: cinque monocultivar dal gusto più delicato al più intenso, più un blend (moraiolo, frantoio, leccino, coratina, maurino) e dal 2014 anche cinque oli aromatizzati (ricavati dalla sola spremitura delle olive con rosmarino, peperoncino e limoni biologici, tartufo e basilico). Il produttore continua:

 Per ottenere i cinque monocultivar frangiamo un tipo di olio per volta, quando la maturazione è ottimale

Tenuta Gardini è stata tempo fa selezionata al Gran Galà per i premi Nobel di Stoccolma 2006, e vanta “etichette d’arte”. Disegnate per l’occasione dal versatile artista Gianfranco Pietrapertosa. Manoli Rossi riprende:

Ogni sensazione dell’olio è stata espressa da noi con un’etichetta i colori più freddi o più accesi ne rispecchiano difatti i sapori.

Le ultime due annate non sono state molto felici per la produzione, a causa della grande siccità.

Ma le piante della nostra tenuta non hanno subito alcun attacco di parassiti e sono sane, pertanto la qualità rimane sempre molto elevata

– assicura il produttore toscano. (Tenuta Gardini, via Campo di Sasso, Bibbona (LI), tel. 0586.671071, www.tenutagardini.it, prezzi da 10 a 24 euro al litro).

Di Alessandro Luongo

© Riproduzione riservata