Vino biodinamico dalle colline Pisane


Anche noi Italiani siamo sempre più attenti a uno stile di vita più salutare rispetto al passato: ci interessano cibi a chilometro zero, alimenti di qualità e genuini… non stupisce quindi come anche il vino bio sia sempre più cercato e apprezzato.

Una delle aziende che maggiormente si stanno distinguendo su questo versante è l’azienda vinicola San Gervasio, in Toscana, recentemente intervistata dal portale Vinoè proprio sui temi della produzione bio e biodinamica.

Minerali e vino bio

L’azienda San Gervasio si trova sulle colline pisane, in un’area della Toscana unica del suo genere, in quanto i suoi terreni sono di origine piocenica. Il fatto che queste colline si siano formate in quella particolare era geologica le rende ricche di minerali. La superficie delle colline era una volta il fondo del mare e i terreni sono quindi ricchi di sabbia e conchiglie fossili. Le note sapide e minerali tipiche di questi terreni trovano riscontro quindi nell’aroma dei vini prodotti in quest’area, che mantengono una freschezza unica.

Con un tale background non stupisce che la produzione sia quindi attenta a far risaltare la naturale prerogativa delle vigne: la produzione biodinamica e bio in generale è stata quindi las trada naturale. Questo modo di lavorare “pulito” permette ai vini di esprimere le particolarità del territorio senza eventuali contaminazioni, garantendo una qualità unica.

Il vino biodinamico

Un vino biodinamico è un vino ottenuto da uve coltivate secondo principi che al momento non sono ancora stati canonizzati a livello di normativa europea. Tuttavia si tratta del frutto di piante coltivate con un uso rispettoso dei trattori, senza alcun uso di fitofarmaci, con un approccio quanto più naturale e tradizoinale possibile. Si usano dei preparati che innescano processi di formazione dell’humus e stimolatori delle funzioni della luce e del calore. Invece di combattere le malattie vengono attuati meccanismi naturali per creare salute, ribaltando la logica dell’agricoltura industriale moderna. I vini prodotti in questo modo sono quindi estremamente genuini e, ovviamente, buonissimi.