San Gottardo: weekend da sogno


Con l’apertura dei 57 Km della nuova galleria del San Gottardo, fra Bodio, in Ticino e Erstfeld, Cantone d’Uri, il percorso ferroviario da Milano si è accorciato di mezz’ora e la zona, una delle più belle d’Italia, potrebbe essere interessata da un notevole flusso turistico.

Il capolavoro ferroviario della nuova San Gottardo

I tempi di percorrenza potrebbero scendere a un livello interessante: la tratta potrebbe infatti ridursi di un’ora nel 2020 con l’apertura della galleria di base Ceneri. Sette i treni diretti da Milano per Zurigo e Lugano e costi, per chi prenota con almeno 21 giorni d’anticipo, a partire da 9 euro. Diciassette anni di lavori, 28,2 milioni di materiali rimossi da una perforatrice di 410 metri fino a 2.300 mt all’interno della montagna e un nuovo record che duplica il precedente (quando, nel 1882, si inaugurò la tratta ferroviaria del San Gottardo, rivoluzionario e ultramoderno collegamento fra nord e sud. Capolavoro di ingegneria ferroviaria con i suoi 205 ponti e sette tunnel elicoidali il treno si arrampicava da 470 a 1.100 metri, per poi ridiscendere e superare il massiccio del San Gottardo). Ancora oggi bellissime e leggendarie sono le gallerie elicoidali che circondano la Chiesa di Wassen.

Il tratto del percorso ferroviario precedente viene, oggi, evitato utilizzando la nuova galleria, ma è stato inserito in uno di quei percorsi turistico-panoramici su rotaia che sono il fiore all’occhiello delle ferrovie elvetiche.

Ideale per visitare Zurigo

Per festeggiare l’inaugurazione, la zona turistica di Lucerna – Lago di Lucerna, dal 16 dicembre 2016 al 31 marzo 2017, offre gratuitamente a tutti gli ospiti che pernottano per almeno due notti in un hotel di Lucerna, il Winter Tell-Pass da due giorni per un valore di CHF 110 (100 euro) che consente di utilizzare liberamente le ferrovie, i bus, i battelli e diversi impianti di risalita verso i comprensori sciistici della zona. L’offerta si può prenotare direttamente presso gli hotel o sul sito www.luzern.com e costituisce un’interessante incentivo a visitare la splendida Zurigo.