Svezia: sulle orme degli scrittori di Giallo


 

Svezia, intensa, unica, affascinante… è la meta ideale per un viaggio sulle orme di storia, cinema e letteratura. Quest’anno, infatti, sono tanti gli eventi da celebrare in terra scandinava, a partire dal centenario di Ingrid Bergman, la famosa attrice, musa di tanti registi, che ha fatto sognare intere generazioni di cinefili: avrebbe compiuto 100 anni lo scorso 29 agosto.

Patria della letteratura gialla

L'ultimo libro della serie MillenniumLe ragioni per visitare la Svezia – ma anche il resto della Scandinavia – sono anche legate alla letteratura, specialmente dei libri gialli. Sono diversi, infatti, gli scrittori svedesi che hanno raggiunto la fama internazionale, uno su tutti: Stieg Larsson, il creatore della trilogia di Millennium, di cui è uscito l’ultimo capitolo in autunno.

Oltre a Larsson, lo scrittore svedese forse più famoso è Henning Mankell, scomparso da poco, creatore del celebre “commissario Wallander”, cui ha dato il volto l’attore Kenneth Branagh, nell’omonima serie televisiva. Quella che Ville&Casali ha scelto di proporre ai suoi lettori, quindi, è una Svezia insolita, curiosa, da scoprire ripercorrendo gli itinerari e i luoghi più famosi resi celebri dalla letteratura e dal cinema.

L’inverno, infatti, è il periodo ideale per vedere un Paese che sorprende con i suoi paesaggi da cartolina, che sotto la neve assumono i contorni di un mondo da fiaba, per visitare i celebri mercatini dell’artigianato e gustare tante golose specialità, che conservano tutto il sapore di quelle terre lontane, come aringa, salmone, polpette con salsa di mirtilli rossi, gratin di patate e acciughe, prosciutto cotto marinato con senape.

Sulle tracce di Lisbeth Salander

Il 27 agosto il quarto libro della serie Millennium, intitolato Quello che non uccide, è stato pubblicato in 46 lingue, in tutto il mondo.

StoccolmaFirmato da David Lagercrantz, è il sequel della trilogia scritta da Stieg Larsson, che ha riscosso un successo planetario e dal quale sono stati tratti anche due film campioni d’incassi. Il libro è ambientato a Stoccolma e dà spazio a molti dei personaggi già conosciuti, ma presenta anche alcune nuove figure. Uno dei tour più di moda per chi visita Stoccolma è, quindi, proprio il “Millennium Tour”: presso lo Stadsmuseet (Museo Civico) si può ritirate la cartina dedicata, per ripercorrere i luoghi dei tre libri e scoprire case, palazzi, ristoranti, caffè e hotel, descritti da Stieg Larsson in modo molto minuzioso. Il punto di partenza è Bellmansgatan, dove si trova l’appartamento del giornalista Michael Blomkvist, poi si prosegue per una birra al Kvarnen, storico pub frequentato da Lisbeth Salander, l’hacker più famosa del pianeta. Dopo di che, si può andare a Götgatan 19, dove c’è l’ufficio di Blomkvist (qui, in realtà, si trova il quartier generale di Greenpeace), per terminare con una sbirciatina a Fiskargatan, dove si trova il lussuoso attico della protagonista. Poco lontano, lo Sheraton Stockholm Hotel, propone un “pacchetto Millennium” che comprende: un pernottamento in camera doppia con prima colazione (da 1.595 corone, 160 €) una guida e un caffè gratis al Mellqvist kaffebar. Il tour rappresenta un’ottima occasione per immergersi nella vita quotidiana di Stoccolma e conoscere alcuni aspetti forse meno “turistici”, ma altrettanto appassionanti di questa straordinaria città.

Per altre informazioni: www.visitstockholm.com