Cortona: appuntamenti culturali


Cortona è una meraviglia da visitare. Il suo panorama, le sue strade, la sua storia, sono fatte di tante piccole scoperte e tesori per lo sguardo, il cuore e la mente. Sono però molti gli appuntamenti e gli eventi culturali che non bisogna perdersi!

Un grande mostra sulla scrittura etrusca

CortonaLe recenti scoperte di epigrafi etrusche presso il sito archeologico di Lattes, a Montpellier, che attestano la presenza stabile di probabili mercanti etruschi in suolo francese e il ritrovamento a Cortona, del terzo testo etrusco più lungo al mondo, la Tabula cortonensis, hanno portato il Museo del Louvre, il Museo Henri Prades di Lattes, e il MAEC- Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona a progettare una mostra – dal 19 marzo al 31 luglio – che intende rendere conto delle ricerche più recenti sul tema. Una scelta di oltre 80 reperti, tra i quali la Mummia di Zagabria, le lamine di Pyrgi, illustreranno la diversità dei supporti e delle tecniche della scrittura, ma anche le acquisizioni della ricerca.

L’esposizione intende far luce su tutti questi aspetti, dimostrando, con un nuovo catalogo, il progredire degli studi nella sintassi e nella grammatica, attraverso una rilettura o nuova presentazione di molteplici epigrafi, alcune delle quali di novità assoluta.

Francesca Basanieri, Sindaco di Cortona e Giovannangelo Camporeale, Lucumone dell’Accademia Etrusca di Cortona, hanno dichiarato che “il tema di questa mostra è specifico e riguarda un settore che, dai primordi degli studi di etruscologia fino ai giorni nostri, ha rappresentato una valida palestra in cui si sono formati i ricercatori dell’antico mondo etrusco.

Cortona ha avuto un ruolo di primo piano in tale ambito, dall’attenzione rivolta all’alfabeto etrusco alla scoperta della Tabula Cortonensis nel 1992: un testo, quest’ultimo, che è il terzo in ordine di lunghezza fra quelli etruschi noti e che, nonostante le scarse conoscenze tuttora esistenti in fatto di lingua etrusca, ha aperto nuovi orizzonti sul diritto privato e più in generale sulla cultura etrusca in età ellenistica”.

Info: www.cortonamaec.it

Amici della Chianina a Cortona

CortonaIl Gigante Bianco, così viene affettuosamente definita la Chianina, è una razza bovina tra le più pregiate, che vive allo stato brado e che offre una carne tenera e pregiata. Per ridare valore e dignità a questa razza, nel 2005 è stata costituita l’Associazione Amici della Chianina. Lo scopo principale dell’associazione è lo studio e la valorizzazione della razza bovina “Chianina” con particolare riguardo alla sua storia, al suo legame con la sua zona d’origine, la Valdichiana, nonché al suo utilizzo gastronomico. Giovanni Corti, ideatore e presidente dell’associazione, sottolinea a Ville&Casali che “vogliamo far capire come la Chianina sia tutelata, in quanto c’è un disciplinare a tutela dell’allevamento e una filiera che garantisce la riconoscibilità di ogni capo. I tagli di carne, infatti, hanno tutti un marchio a fuoco e un certificato di provenienza.

Troppo spesso, infatti, nei ristoranti si legge sul menu carne Chianina, ma non sempre questo corrisponde al vero. I ristoranti che vendono Chianina DOC hanno un certificato, che si può richiedere quando si ordina la carne”. Ogni anno l’associazione organizza l’evento “La valle del Gigante Bianco”, volto a diffondere sempre di più la conoscenza di questi magnifici animali. Info: www.amicidellachianina.its

Nasce il primo museo di san francesco

Inaugurato a dicembre, è nato a Cortona il nuovo Museo Nazionale di San Francesco e Frà Elia. Il progetto è promosso dai Frati Francescani Conventuali, dal Vaticano con il sostegno e la collaborazione del Comune di Cortona. La Basilica di San Francesco, già meta di numerosi turisti e fedeli provenienti da tutta Italia e dall’estero, e le nuove cinque sale del complesso adiacente allestite con nuove opere permanenti, andranno a costituire il nuovo percorso museale della città. Nuovi spazi e nuove tecnologie verranno messe al servizio di turisti e fedeli, trasformando così le visite dei fruitori in un vero e proprio viaggio immersivo nella storia delle due figure religiose, attraverso l’utilizzo di pannelli touch screen, delle guide interattive di ultima generazione e dei contenuti audiovisivi della sala multimediale. Il nuovo percorso museale è costituito da diverse opere ritrovate recentemente all’interno dei piani interrati del Convento, proiezioni digitali, ricostruzione grafica e materiale del vero volto di Frà Elia e la storia, nonché la riproduzione attraverso nuove tecnologie, del Laudario di Cortona (tel. 0575.637224).

CortonaApprofondimenti e occasioni a Cortona

Abbiamo dedicato a Cortona e alle sue meraviglie un ampio articolo pubblicato sul numero di marzo del nostro giornale. Se te lo sei perso, puoi recuperarlo scaricando la App e leggendolo sul giornale digitale, basta andare a questo collegamento, dove troverai le informazioni sull’ultimo numero di Ville&Casali e i link per le diverse App per il tuo dispositivo.

Se invece sei interessato alle occasioni di investimento, alle opportunità immobiliari oppure alle offerte immobiliari nell’area di Cortona e in Toscana, allora puoi guardare i risultati di questa pagina.