Lo stile provenzale di Antibes Juan Les Pins


Antibes Juan les Pins è uno dei luoghi magici della Costa Azzurra, inconfondibile per i suoi profumi, le viuzze del borgo antico, i rampicanti fioriti, le pittoresche falesie, le ville e le notti bianche, spesso decantati da poeti e scrittori. Sono molti gli artisti che hanno scelto di vivere qui, da Graham Greene a Pablo Picasso.

fontana antibes

Cap d’Antibes, che separa la città vecchia, rinchiusa nelle poderose mura, dalla principale località balneare del luogo, è stato infatti e tuttora viene considerato, una fonte d’ispirazione dal valore inestimabile. Lo scrittore americano Francis Scott Fitzgerald ad esempio, vi fa riferimento nel suo Tenera è la notte, ma anche ne I racconti dell’età del jazz, il cui tema  al jazz che dal 1960 in poi, contrassegnò la costa con il celebre festival Jazz a Juan.

Le origini classiche

Il nome originario di Antibes era Antipolis. Nata come porto commerciale greco e successivamente dominata dai Romani, la città ha conservato una posizione strategica anche nel Medioevo. Il suo antico splendore è ammirabile anche grazie agli interventi ingegneristici di Sebastien de Vauban, una delle figure più importanti della Francia del Re Sole. Suoi il Fort Carrè a difesa del porto, ed il progetto del Saint-Andrè, uno dei bastioni custode delle vestigia della greca Antipolis.

Città d’arte

città d'arte antibes

Tra i monumenti significativi presenti nel centro storico, è possibile annoverare il Castello Grimaldi, la Cattedrale dai tipici colori provenzali (ocra e rosa), le due torri saracene risalenti al XI secolo, la Cappella di St-Bernardin e la fontana della Tourraque di Place du Revely. Percorrendo le vie dell’antico centro, ci si imbatterà nelle numerose botteghe artigiane ed il caratteristico Mercato Provenzale, ricco di specialità locali.

Il Voiles d’Antibes

yatch antibes

Tra la fine di Maggio e l’inizio di Giugno, Antibes è teatro di una manifestazione nautica che coinvolge imbarcazioni d’epoca di diverse fogge: il Voiles d’Antibes. Oltre agli spettacolari yacht, l’evento contempla esposizioni artistiche, animazioni sui temi del mare e concerti.

La festa patronale

A fine giugno, Antibes Juan les Pins festeggia il patrono dei pescatori, San Pietro. Durante i tre giorni di festa tra il Forte Saint-Jaume e la città vecchia, si alternano momenti di spiritualità come la messa solenne seguita da una lunga processione, e di folklore, come la gara delle tipiche barche pointus, a remi, o la sfilata delle barche dei pescatori dalle grandiose mura alla spiaggia di Juan-les-Pins.

antibes regata