Il mercato immobiliare delle Isole Pontine


Le isole pontine sono per romani e partenopei una meta irrinunciabile quando si tratta di vacanze estive. Anche molti stranieri, negli ultimi anni, si stanno appassionando a queste isole, in particolare gli europei. Nonostante questo, anche qui, non hanno tardato ad arrivare gli effetti della crisi, sia per le compravendite, che per gli affitti. Ville&Casali ha intervistato alcune delle principali agenzie immobiliari per capire meglio come gira il mercato di questi luoghi in ambito di locazioni e vendite.

Le opinioni delle Agenzie

Secondo Maria Pagano, titolare dell’agenzia Immobilevante, le vendite a Ponza sono poche a causa dei prezzi degli immobili, sempre troppo alti, in netto contrasto con il calo generale degli ultimi anni. Chi compra maggiormente, in particolar modo sull’isola di Ponza, sono gli italiani, romani specialmente, che acquistano una casa per le vacanze e non per fare un investimento sul futuro.

Dello stesso parere è anche Marzia Magi, dell’agenzia Immobiliare Magi, che riscontra un fatto importante, ovvero che l’offerta è superiore alla domanda e aggiunge che la differenza la fa l’amatore, disposto ad acquistare a prezzo pieno se ritenga che l’oggetto della trattativa sia effettivamente valido. E poi aggiunge:

“Comprare casa per poi riaffittare non è considerato un buon affare a Ponza, perché il fatto di stare su un’isola, unito alla manutenzione dell’immobile, rappresenta un costo molto elevato. Chi compra casa qui lo fa perché ama Ponza e vuole godersela ogni volta che può.”

Un parere più ottimista ci arriva da Stefania Bodio, dell’agenzia Turistcasa, che negli ultimi due anni ha concluso alcune vendite ed è convinta che questo sia il sintomo di un miglioramento. Rincara la dose smentendo le sue competitors e affermando che c’è stato un abbassamento dei prezzi delle case da parte dei proprietari di almeno il 30%.

Le proposte di mercato

isole pontine

Sui fattori che incidono sul prezzo ci sono sicuramente:

  • la posizione
  • l’esposizione
  • la zona
  • la vista mare con terrazzo

Per la vendita prevale il taglio medio, 55-60 mq in zona porto. Il porto resta la zona più richiesta 
per la vita serale che offre e perché
 da qui partono i collegamenti per le diverse escursioni. Chi invece desidera natura e riposo sceglie la località Le Forna. Se dovessimo dare un valore al metro quadro, le case al porto costano dai
 6 mila ai 10 mila euro al mq, in zona Le Forna, all’interno, tra i 3 mila e i 4 mila euro al mq, mentre sul mare 5-6 mila euro.”

Spiega la Signora Magi che, nella sua agenzia, propone un palazzetto cielo-terra in direzione Chiaia di Luna a 360 mila euro, e un appartamento dietro la piazzetta, con terrazzo vista mare a 600 mila euro.

L’Agenzia Arcipelago, di Luigi Scotti vende a 2.2 milioni di euro la Villa Sciolari, composta da cinque camere, altrettanti bagni, giardino, e terrazzo coperto: oppure ancora, a 3 milioni di euro la Casa Rizzo, con sei stanze, terreno, giardino e piscina.

Un’altra originale offerta arriva dall’Agenzia Turistcasa, che propone una casa in grotta, una costruzione tipicamente isolana, dal nome Frontone 101. La proprietà gode di una posizione esclusiva, in quanto, raggiungibile solo in barca.

Il costo d’affitto settimanale di un monolocale varia dai 500 euro a luglio fino agli 800 ad agosto. Per un bilocale per quattro persone i prezzi oscillano tra 700 e i 1200 euro, ma per la maggioranza dei casi si tratta sempre di richieste che arrivano da parte di italiani e, solo negli ultimi anni, anche da parte di tedeschi, norvegesi, svizzeri e austriaci, i quali, però, prediligono soggiorni in primavera o subito dopo l’estate.

Il mercato di Ventotene

Anche la situazione del mercato immobiliare di Ventotene non è messa molto meglio di quella della sua vicina Ponza. Su quest’isola, infatti, il valore al metro quadro oscilla tra i 2 e i 4 mila euro, per non parlare di un appartamento nel centro storico, che per una metratura di 50 mq., arriva a costare intorno ai 200 mila euro, secondo i dati riportati dall’Agenzia Mareluna.

Secondo il parere di Raffaella Stella, di Ventotene Turismo a determinare il prezzo finale è l’ubicazione e chiaramente lo stato dell’immobile:

“La parte più ambita e quindi più costosa è quella del Porto Romano, perché qui ci sono le case più antiche dell’isola e dal tipico stile ventotenese, cioè con i soffitti a volta o a botte. Case tipiche sono presenti anche intorno alla piazza della chiesa e in zona Pozzillo.
 Al di là del centro storico, in zona Fontanelle e lungo via degli Ulivi ci sono invece appartamenti più grandi con giardini e terrazzo vista mare. Ad affittare casa qui sono gli italiani nella stagione estiva, da giugno agli inizi di settembre, mentre gli stranieri, in prevalenza francesi e tedeschi, arrivano sull’isola nei mesi di aprile, maggio e ottobre. Una settimana per due persone a luglio e agosto costa 600-700 euro, per quattro persone 800- 900 euro. La richiesta riguarda per lo più appartamenti in centro” .

La signora Stella, prosegue, spiegando a Ville&Casali che chi compra un appartamento o una villa qui, lo fa per passione. I maggiori acquirenti, anche qui come a Ponza, sono infatti romani innamorati dell’isola.