Toulouse Lautrec a Roma fino a maggio


Fino all’8 maggio possiamo ammirare i capolavori di Toulouse Lautrech esposti al Museo dell’Ara Pacis di Roma.

Toulouse Lautrec in mostra

Geniale e provocatorio, Toulouse Lautrec è protagonista, con circa 170 opere provenienti dal Museo di Belle Arti di Budapest. L’esposizione, promossa e prodotta da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Arthemisia Group e organizzata con Zètema Progetto Cultura, porta a Roma il fiore della raccolta di opere di Toulouse-Lautrec, con capolavori che vanno dal Medioevo al Novecento. Ripercorre in modo preciso l’opera del pittore bohémien della Parigi di fine Ottocento, dal 1891 al 1900, poco prima della sua morte avvenuta a soli 36 anni.

Dal Novecento alla Belle Èpoque

Attraverso questa mostra, quindi, è possibile conoscere a tutto tondo l’opera grafica di Toulouse-Lautrec: manifesti, illustrazioni, copertine di spartiti e locandine, alcune delle quali sono autentiche rarità perché stampate in tirature limitate, firmate e numerate e corredate dalla dedica di Lautrec. Nel percorso di mostra, oltre alle opere di Toulouse-Lautrec, rare immagini (fotografie e riprese cinematografiche) d’inizio Novecento evocano la Parigi della Belle Époque.

Litografie d’autore in aggiunta

In occasione dell’esposizione romana, curata da Zsuzsa Gonda e Kata Bodor, circa 170 litografie della collezione (tra cui otto affiches di grande formato e due cover degli album della cantante, attrice e scrittrice francese Yvette Guilbert con circa 10 litografie) hanno lasciato Budapest per essere esposte al Museo dell’Ara Pacis dal 4 dicembre 2015 all’8 maggio 2016.

Per altre informazioni è possibile fare clic su questo collegamento.