Fondazione Bisazza


A Montecchio Maggiore (Vicenza), è nata la Fondazione Bisazza: un nuovo spazio culturale dedicato al design e all’architettura contemporanea, con opere e installazioni in mosaico firmate da artisti e progettisti di fama internazionale.

Si fa davvero fatica a trovare un ambito in cui la più illustre delle tessere di vetro, nata nel 1956, non abbia trovato impiego. Uno degli universi che più l’ha corteggiata è quello delle arti plastiche (architettura, design, scultura contemporanea), partorendo oggetti e progetti simbolo, dalla Poltrona Proust, di Alessandro Mendini, alle diverse versioni del Cavaliere di Dürer.

Per celebrare questo successo è nata la Fondazione Bisazza, presieduta da Piero e Rossella, gli eredi del fondatore Renato Bisazza. “E’ uno spazio espositivo per raccogliere opere e installazioni di architetti contemporanei che, nel corso degli ultimi venti anni hanno immaginato inedite applicazioni del mosaico Bisazza”, hanno spiegato i fratelli.

La Fondazione Bisazza, ospita inoltre mostre itineranti e progetti di design e architettura non legati necessariamente al mosaico.