Ville&Casali di maggio in edicola


Le case che Ville&Casali presenta in questo numero interpellano il genius loci, lo ‘spirito del luogo’ con cui l’uomo, secondo gli antichi, deve scendere a patti per acquisire la possibilità di abitare. Sono quattro le abitazioni che mettono in luce lo stile e l’architettura mediterranea: il progetto di una grande villa a Creta fatta costruire da un investitore russo, la dimora a Marrakech dell’artista milanese, Rossella Gilli, che ha voluto mantenere le caratteristiche di un’antica residenza appartenuta a diversi califfi, la casa in campagna di Maiorca di una coppia olandese in parte dedicata a scuola di yoga e una villa in tufo a Ischia dell’interior designer Luisa Trapani.

L’architetto Andrea Viganò dello studio D73 Vismara&Viganò che ha realizzato la villa a Elounda nell’isola di Creta, un luogo dove l’ex premier greco Geòrgios Papandréu amava trascorrere le sue vacanze, spiega la richiesta del suo cliente: “una villa ben inserita nel contesto, con uno stile mediterraneo. Per questo abbiamo usato materiali come il legno, il ferro battuto e colori molto chiari, come l’avorio e diverse tonalità dell’azzurro”. L’abitazione è stata completamente arredata con mobili e complementi d’arredo italiani. Il Made in Italy continua a conquistare consensi, come si è visto al Salone del Mobile di Milano lo scorso mese.

Ville&Casali di maggio presenta le novità dell’ambiente bagno, oltre agli arredi per living dinamici. La sezione immobiliare della rivista apre con la prima puntata di un’inchiesta sui castelli in Italia che i lettori potranno visitare gratuitamente il 27 maggio per la Giornata nazionale delle dimore storiche e prosegue con un reportage sulle Cinque Terre e la Baia dei Poeti in Liguria. Si chiude con un Focus sul mercato immobiliare svizzero con la notizia che gli italiani del nord guardano a St. Moritz con rinnovato interesse.

© Riproduzione riservata