Il tour dei presepi d’Italia: le città che reinterpretano questa antica tradizione


La tradizione del presepe è tutta italiana, il primo a rappresentare la natività del Bambin Gesù fu proprio San Francesco, che lo allestì a Greccio, un piccolo villaggio in provincia di Rieti. Dopo ben otto secoli, questa usanza è ancora molto sentita in tutto lo stivale e in onore del Natale vengono creati presepi meravigliosi, che riempiono i vicoli e le piazze di molte città del Paese.

I sei presepi più belli d’Italia

Il classico presepe che siamo abituati a vedere in miniatura, dentro le case degli italiani, è solo il riflesso di una tradizione radicata nelle vie più famose delle nostre città e che inizia a esplodere proprio tra Sant’Ambrogio e l’Immacolata. Partiamo subito per il tour dei sei presepi più belli d’Italia!

Napoli

presepeQui la via principale, da cui parte la manifestazione, che dà il via alle rappresentazioni artificiali della natività, tra statuette di pastorelli e stelle comete, è San Gregorio Armeno. Questa pittoresca strada, situata nel cuore della città, anche detta Spaccanapoli, è un vero tributo, che tutti i locali del capoluogo campano fanno a questa tradizione. I negozi di artigianato presepiale, aperti in realtà per tutto l’anno, in questo periodo diventano dei veri e propri catalizzatori di turismo, un’attrazione folkloristica, soprattutto quando i commercianti allestiscono i propri stand nelle vie circostanti. Un’esposizione a cielo aperto, in cui è possibile incappare in statue non sempre legate alla Natività, quanto più ai personaggi della politica e dello spettacolo, per chi volesse rispettare la tradizione con un po’ di anticonformismo e ironia.

Rimini

presepe sabbia

A partire da dicembre fino al 21 di gennaio, nella città romagnola,prende vita una manifestazione conosciuta molto bene da turisti sia italiani che stranieri. Lo spettacolo di Rimini Ice Village è nato dieci anni fa e coinvolge adulti e piccini, riunendo tutti in uno spazio di ben 24.000 metri quadri al coperto e riscaldati. Attività di ogni genere e pista di pattinaggio per far trascorrere momenti di allegria con amici e parenti nel periodo più felice dell’anno. All’interno di questo luogo è possibile ammirare il famoso presepe di sabbia realizzato in due diverse località della città: uno a Marina Centro e l’altro a Torre Pedrera. Le statue, che rappresentano tutti i personaggi collegati alla nascità di Gesù, sono a grandezza naturale, realizzati con grande maestria dagli artisti eclettici dell’Accademia della sabbia, che riescono a dare vita a rappresentazioni sbalorditive.

Matera

presepe viventeQui le cifre la dicono molto lunga sulla portata di questa raffigurazione della Natività: tre chilometri di allestimento e addirittura quattrocento figuranti, per uno spettacolo senza eguali. A Matera il presepe vivente anima l’intera città e si perde tra le vie dei Sassi, considerate patrimonio dell’Unesco, ricreando una cornice commovente e davvero molto suggestiva in cui lo scenario che fa da sfondo è proprio la natura rocciosa, un vero spettacolo a cielo aperto, impossibile non emozionarsi!

Torino

presepe meccanico

Qui il presepe è stato inaugurato nel lontano 1927 ed è stato arricchito di anno in anno da nuove statue. Nella città piemontese la struttura di questa rappresentazione è meccanica:  cui cinghie, catene e pulegge formano un complesso insieme di movimenti che animano le statue. L’armonioso carosello viene allestito nella Chiesa della S.S. Annunziata, i protagonisti di questa particolare animazione sono le meravigliose sculture lignee realizzate dai maestri artigiani della Val Gardena. All’interno dei meccanismi automatizzati è stato creato addirittura un impianto idraulico, che alimenta i laghetti, i fiumi e le fontane presenti nella scenografia della struttura presepiale.

Comacchio

viventeLa particolarità dei presepi, in questa città lagunare in provincia di Ferrara, è l’allestimento galleggiante. Piccoli e minimali gruppi di statue, che rappresentano scene legate alla Natività, poste su imbarcazioni e piattaforme galleggianti. Comacchio in questo periodo dell’anno riesce a esprimere tutto il suo fascino, sfruttando la presenza dei molti canali da cui è percorsa e la struttura stessa delle sue strade e dei ponti che sormontano i molti fiumiciattoli. La rappresentazione più importante è quella messa in scena sotto il seicentesco Trepponti, monumento che per l’occasione, viene adornato di lucine colorate. Scovare i molti presepi sospesi sull’acqua, passeggiando per le vie, è un’esperienza davvero incantevole, specialmente di notte!

Massa Martana

presepe ghiaccio

A Perugia il presepe è da brivido, nel vero senso della parola. Ogni anno viene creato, infatti, un presepe di ghiaccio in un locale mantenuto alla una temperatura di meno diciotto gradi centigradi. I visitatori si trovano di fronte statue a grandezza naturale scolpite in enormi blocchi di neve compattata, occupando una superficie di oltre quindici metri quadrati. Questa, però, non è l’unica attrazione: le luminarie e i giochi di luce rendono la visita straordinaria, riuscendo a esaltare alla perfezione le sculture.

© Riproduzione riservata