Ristrutturazione di un appartamento storico a Torino


Come reinterpretare l’architettura residenziale dell’Ottocento per aggiornarla alle esigenze contemporanee con la ristrutturazione di un appartamento di Torino?

Gli architetti dello studio De Amicis, di Torino, hanno risposto a questa richiesta attraverso un progetto concreto: la ristrutturazione, strutturale, compositiva e dell’interior design di un appartamento affacciato sulle rive torinesi del Po.

Si tratta di una ristrutturazione complessa e ambiziosa, mirata a mantenere l’atmosfera e il fascino nobiliare della dimora, senza stravolgerne lo stile e gli elementi architettonici di pregio preesitenti”, raccontano gli architetti Giacomo de Amicis, Bruna Rivolta, Rossella Destefani, Luigi Bartoli e Marco Morlacchi.

Per questo, quella di deamicisarchitetti è una scelta progettuale volta alla rilettura dell’organizzazione degli spazi interni.

Aree ampie e luminose prendono il posto di camere anguste e con poca luce.

I lunghi corridoi tipici delle case aristocratiche e la concatenazione dei numerosi locali si riorganizzano in grandi spazi aperti.

La casa si sviluppa ora su tre nuclei principali: la cucina, il guardaroba e il soggiorno, a cui sono direttamente collegate le altre stanze dell’abitazione, annullando la necessità di avere corridoi di distribuzione interna, spesso sinonimo di superficie residenziale inutilizzata.

Pochi ed eleganti materiali di pregio, fra cui marmi chiari e venati e parquet di rovere termotrattato, vestono l’appartamento rincorrendosi ed alternandosi lungo le stanze.

Minimalismo per la ristrutturazione di un appartamento ottocentesco

Le linee pure e minimaliste dei nuovi ambienti sono in aperto e continuo dialogo con gli elementi architettonici originali: la volta in mattoni della cucina, il camino con la specchiera dorata d’epoca del soggiorno e la struttura in legno dello studio.

Ristrutturazione di un appartamento

Sulla base delle richieste del committente, l’arredamento della casa si sviluppa senza eccessi e senza riempire completamente le stanze che rimangono quindi libere e ariose”, continuano gli architetti. “Ne sono testimonianza il soggiorno, dove è stato collocato un lungo tavolo di legno, un divano essenziale e una libreria di mogano chiaro. Questa scelta “minimale” permette di far risaltare il camino in mattoni e la specchiera dorata”.

Ristrutturazione di un appartamentoScelte simili anche per la cucina, dove il design moderno del tavolo e delle sedie contrasta e valorizza ancora di più la volta in mattoni a vista.

Il bagno, con vasca incassata nel pavimento, diventa la classica “stanza da bagno” diffusa in passato: un ambiente confortevole e non solo di servizio.

Un ruolo fondamentale, quanto insolito, viene dato al guardaroba, collocato al centro della pianta e rivestito in foglia d’oro: la sua posizione e il rivestimento prezioso sconvolgono completamente il luogo comune, che vuole il guardaroba come la stanza meno importante e più trascurata della casa.

Particolare attenzione è stata dedicata anche alla scelta dei lampadari, unici elementi di arredo elaborati, come lo scenico “Macchina della luce”, il lampadario dorato che arreda il soggiorno.

 

 

 

A cura di ANTONIA SOLARI
Foto di LUIGI BARTOLI e GABRIELE LEO
© RIPRODUZIONE RISERVATA