Mercatini di Natale dell’Alto Adige


Ogni anno nel periodo dell’avvento, i centri abitati dell’Alto Adige si trasformano, proponendo un ricco calendario di manifestazioni natalizie e mercatini di Natale per un’atmosfera magica ed emozionante.

Le città si riempiono di profumi e colori, le bancarelle che espongono oggetti dell’artigianato tradizionale altoatesine con le loro decorazioni natalizie coinvolgono la popolazione locale e attirano migliaia di turisti.

I mercatini di Natale di Bolzano, Bressanone, Vipiteno e Brunico

Le vie, le strade, i portici e le vetrine dei negozi sono ricoperti da decorazioni luminose e nastri rossi, le bancarelle spesso ricoperte da un manto soffice di neve sono situate tra gli edifici storici degli antichi centri urbani.

Oggetti di legno, vetro e feltro vengono esposti, così come le specialità gastronomiche, quali lo strudel di mele, lo Zelten (dolce a base di frutta secca con noci, pinoli e mandorle) e i Lebkuchen (biscotti speziati).

Di questi ultimi la tradizione vuole che siano di cinque forme diverse, ognuna delle quali rappresenta una città dell’Alto Adige: l’angioletto corrisponde a Bolzano, l’agnello a Bressanone, la stella a Brunico, la campana a Merano e la torre a Vipiteno.

I sapori di questa terra stupiranno i palati e riscalderanno le fredde giornate invernali, grazie alle calde tazze di vin brulé, cioccolata calda e Apfelglühmix (succo di mela con spremuta d’arancia, chiodi di garofano e cannella).Mercatini di Natale

Dal 24 novembre al 6 gennaio, il profumo della cannella, del legno di montagna e dei dolci fatti in casa, insieme agli abeti decorati a festa, incorniciano la città di Bolzano.

Qui l’amore per il dettaglio nell’allestimento dei banchetti e la ricerca dell’originalità sono lo spirito che anima le feste.

Il clima natalizio è tangibile in tutte le sue forme, passeggiando tra uno stand e l’altro è possibile degustare piatti tipici, accompagnati da una piacevole musica di sottofondo: i canti di Natale che incantano i visitatori.

Il mercatino di Bolzano, il primo in Alto Adige insieme a Bressanone, è il più grande d’Italia, ogni anno attira tantissimi turisti in Piazza Walther, ed è giunto alla sua ventiseiesima edizione.

L’atmosfera natalizia prende vita il giorno dell’inaugurazione, giovedì 24 novembre, con il taglio del nastro e l’immancabile accensione dell’albero di Natale.Mercatini di Natale

Durante la manifestazione è possibile passeggiare in mezzo a più di 80 espositori con prodotti rigorosamente selezionati e partecipare a numerosi appuntamenti dedicati all’Avvento: bande musicali in costume, gruppi con strumenti a fiato che suoneranno note natalizie dal balcone del Palazzo Mercantile nella via dei Portici, la possibilità di vivere l’artigianato artistico altoatesino grazie ai soci della cooperativa “Artigiani Atesini”.

Il 25 novembre si svolge la lunga notte dei musei di Bolzano e il sei dicembre si festeggia San Nicolò, protettore dei bambini.

Green Event

Dal 2014 il Mercatino di Natale di Bolzano ha ottenuto la certificazione Green Event, un impegno che prosegue anche quest’anno, organizzando e realizzando l’evento seguendo scrupolosamente i criteri per la tutela ambientale.

A Vipiteno la magia del Natale si scopre nel centro storico. È una città medievale che nell’era moderna è fiorita grazie alla ricchezza delle miniere presenti nelle sue immediate vicinanze, proprio per questo durante il periodo dei mercatini di Natale, si cerca di mostrare anche questo importantissimo aspetto della città.Mercatini di Natale

Da visitare sono sicuramente i presepi presso la Torre delle Dodici, nella piazza principale, realizzati con statuine interamente intagliate a mano.

Gli alberi per la festa del Natale comprati presso i vivai locali, la carta e i sacchetti sono esclusivamente ecologici.

Insieme ai responsabili del mercatino di Bolzano partecipano all’iniziativa Green Event dell’”Ecoistituto Alto Adige”.

A fare da cornice a queste iniziative ci saranno tantissime manifestazioni come Il Natale Dimenticato, spettacolo musicale e teatrale per grandi e piccini che racconta le emozioni del Natale di una volta, dal primo al ventiquattro dicembre l’apertura di una nestrella del calendario dell’avvento e musiche dal vivo.

Il 5 dicembre si svolge il tradizionale corteo di San Nicolò, dove vengono offerti piccoli doni ai bambini, mentre i diavoli per mantenere l’ordine provvedono ad annerire qualche viso. Il borgo si trasforma in un’autentica fiaba invernale.

Il tour dei mercatini di Natale dell’Alto Adige non può non comprendere il mercatino di Natale di Bressanone, che si svolge nello stesso periodo.

Nel 2011 la CNN l’ha incluso fra i dieci mercatini di Natale più belli al mondo. La suggestiva Piazza Duomo, la Chiesa di S. Michele con la torre bianca, il palazzo vescovile e i romantici portici creano una scenogra a unica, in cui inserire i trentacinque espositori ricchi di prodotti artigianali: presepi, ceramiche fatte a mano, articoli natalizi tirolesi.

Si può fare un giro in carrozza trainata da cavalli, per ammirare le bellezze del centro storico, le esibizioni dei cori locali e l’angelo di Natale con gli angeli barocchi.

Anche qui i mercatini sono certificati come “Green Event”.

Nelle medesime date, merita una visita anche il piccolo ma caratteristico mercatino di Natale di Brunico.

Le melodie e le canzoni natalizie quest’anno saranno messe in primo piano, diffondendosi per tutto il centro storico, facendo soprannominare l’evento “Suoni di Natale”.Mercatini di Natale

La simbolica porta d’ingresso di Melodie Natalizie Brunico racconta come, in Val Pusteria e nelle valli adiacenti, si celebra il Natale facendo riscoprire le melodie e le canzoni della tradizione

tramandate di generazione in generazione davanti ai falò.

Presso gli stand è possibile trovare tante idee regalo e prodotti di qualità, assaggiare specialità gastronomiche e assistere alle dimostrazioni di artigianato tradizionale. Anche qui, non mancano le visite guidate della città e i concerti.

Come di consueto, ci sarà la sfilata di san Nicolò e la sfilata del presepe vivente.

Simpatica l’iniziativa dei laboratori natalizi, che offrono la possibilità di imparare a preparare uno Zelten.

 

 

 

A cura di SARA CERAVOLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA