Barbecue d’estate


Ricevere a casa non dovrebbe essere fonte di stress e di ansia da preparativi, ma di divertimento e gioia; in fondo è l’occasione di incontri, di giovialità e di condivisione. La scelta di un menu adatto all’occasione, idee decorative e di presentazione semplici e veloci e un allestimento confortevole rendono il ricevere a casa un grande piacere e non solo per gli ospiti.

Leggerezza, spontaneità, allegria connotano le belle serate estive e il barbecue è una delle formule d’invito più godibili permesse dalla bella stagione, specie se si accolgono gli ospiti nel tardo pomeriggio e si assapora la bellezza del tramonto. Ma come rendere il giardino accogliente, creando diverse zone per la conversazione? Sedie, panche, divani o grandi cuscini matelassé saranno adattissimi allo scopo. Ponete il tavolo per lo svolgimento del pasto al riparo da correnti d’aria che col calar del sole potrebbero infastidire gli ospiti. Candelabri posizionati in modo strategico e lanterne create con barattoli di riciclo, doneranno un’atmosfera romantica con la luce soffusa delle candele.

Per il table setting del barbecue estivo puntate sull’informalità e realizzate una tavola rustica, ma curata in ogni dettaglio, evitando l’uso di tovagliati sintetici o di carta. Runner o teli da cucina in lino sostituiscono le  tovaglie, un sacchetto di carta abbellito con rosmarino contiene le posate mentre il segnaposto, legato ad una bottiglia di aperitivo e arricchito da un rametto d’ulivo o di un’erba aromatica, sarà unico per ciascun ospite. Lasciatevi ispirare dal giardino, servendovi di fiori, di mazzi di more, di lavanda e di erbe aromatiche per le composizioni che decoreranno la tavola. Anche il pane può essere servito in modo alternativo elevandosi ad elemento decorativo, scegliendo forme particolari.

Come per il table setting anche il menù deve essere in armonia con l’occasione. Studiate un menù fresco e sfizioso, includendo ad un paio di portate da preparare in anticipo. Frutta e verdura di stagione saranno gran protagonisti se combinati con fantasia, utilizzando, per esempio, pesche e basilico per aromatizzare uno spumante, un tè leggero o un’acqua tonica. Aggiungiamo musica e bollicine e l’attesa davanti alla brace sarà una festa!

Ph. Olycom/Oliver Brachat