Una casa in legno é una garanzia anche per gli istituti di credito


Rubner Haus, azienda di primo piano nel settore dell’edilizia residenziale in legno, ha siglato un accordo di esclusività con Auxilia Finance, unica società di mediazione creditizia di proprietà al 100% di FIAIP – Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali -, per la concessione di finanziamenti agevolati, a tassi di grande interesse, dedicati a chi sceglie di costruire una casa Rubner.

In tempi di crisi finanziaria l’erogazione del mutuo da parte degli istituti di credito per la realizzazione di un’abitazione è sempre meno scontata. Per offrire un aiuto concreto a chi desidera acquistare una casa Rubner Haus, l’Azienda altoatesina, pioniere e capofila nell’ambito dell’edilizia abitativa in legno, ha deciso di avviare un nuovo accordo di esclusività con Auxilia Finance. Costituita nel 2010 da FIAIP, l’associazione di categoria maggiormente riconosciuta sul territorio nazionale nel settore immobiliare, nel rispetto della nuova legislazione per il credito ai consumatori e della nuova disciplina degli intermediari finanziari (Decreto Legislativo 141/2010), Auxilia Finance conta oggi 300 collaboratori che assicurano presenza e supporto in ogni provincia. Attraverso una rete di Consulenti del Credito professionali, la società offre consulenza finanziaria e assicurativa alle famiglie, ai professionisti e alle PMI.

Il nuovo accordo si pone l’obiettivo di supportare economicamente, in base a condizioni personalizzate, quanti desiderano realizzare con Rubner Haus il sogno di costruire una casa in legno” afferma Werner Volgger, Amministratore Delegato Rubner Haus. E aggiunge “Contestualmente questa partnership propone una formula innovativa per offrire nuovi impulsi al mercato immobiliare dell’edilizia in legno”.

La scelta, sempre più diffusa in tutto il mondo, di vivere in una casa in legno va dunque di pari passo con la disponibilità da parte delle banche e società creditizie a concedere mutui per il suo acquisto. Da questa iniziativa emerge, infatti, una nuova visione degli istituti di credito rispetto alla casa in legno a cui vengono riconosciute doti innovative sul fronte della sicurezza antisismica e al fuoco, dell’efficienza energetica, dell’impatto ambientale e del comfort abitativo, requisiti che fanno della casa in legno un investimento immobiliare garantito.

Auxilia Finance e Rubner Haus hanno siglato un accordo per la consulenza e la intermediazione di mutui finalizzati all’acquisto di immobili in bioedilizia. C’è una grande attenzione – dichiara Samuele Lupidiì, responsabile organizzazione ed operations di Auxilia Financeper questo comparto abitativo proprio in virtù dell’alto valore aggiunto che può fornire al mercato. Per dare consulenza e finanziare una casa in bioedilizia costruita “su misura” per il cliente Rubner occorre una importante professionalità che i Collaboratori di Auxilia Finance hanno e sviluppano, sempre più, mediante corsi di aggiornamento professionali anche ad hoc”.

I primati sul fronte dell’innovazione, della qualità tecnico-strutturale dei suoi edifici, delle certificazioni e dei controlli di qualità sono le prerogative che da sempre identificano Rubner Haus. In oltre 50 anni di attività l’Azienda ha realizzato 15.000 edifici in legno, coniugando tradizione, qualità e tecnologia all’avanguardia.

Un’abitazione in legno di tre piani Rubner Haus supera i test sismici ‘Series Project’ e resiste senza danni a scosse di intensità pari all’ottavo grado della scala Richter. In tema di Safety è ormai riconosciuta, a tutti i livelli, la solidità degli edifici in legno per la loro capacità di reagire positivamente alle scosse di terremoto anche più intense.

A ulteriore riprova, nel luglio 2012 una casa Rubner di tre piani in legno ha brillantemente superato alcuni test che si sono tenuti a Lisbona presso LNEC – National Laboratory for Civil Engineering – nell’ambito del progetto europeo di ricerca sismica Series Project che ha coinvolto l’Università di Trento, l’Università del Minho in Portogallo e l’Università di Graz in Austria. Grazie all’utilizzo di strumentazioni di ultima generazione, sono state condotte due sessioni di prove che hanno simulato 40 scosse bidirezionali a intensità crescente di un terremoto con potenza pari a 8 gradi della scala Richter, valore ad oggi mai registrato in Italia. (www.rubner.com/8.0).

Il legno è la materia prima per eccellenza, a cui Protezione Civile, geologi, architetti, progettisti e privati fanno riferimento per la ricostruzione in zone a rischio sismico. Per tale motivo, l’Azienda altoatesina, leader europeo di settore, è stata coinvolta nella ricostruzione in regioni colpite da terremoti come il Friuli, l’Irpinia, l’Umbria, l’Abruzzo e, più recentemente l’Emilia. La resistenza del legno è paragonabile a quella del cemento armato ma ha una massa cinque volte inferiore, prerogativa che ne determina elasticità, leggerezza e capacità di deformazione anche sotto l’azione di terremoti di forte intensità. Le strutture prefabbricate in legno si prestano per ospitare edifici a destinazione abitativa, pubblica o commerciale e, grazie alle sue ineguagliabili doti, soddisfano appieno la normativa antisismica rappresentando una soluzione costruttiva dai molteplici vantaggi.

Resistere al fuoco mantenendo stabilità

Meno diffusa invece è la consapevolezza di come, in caso di incendio, le strutture in legno possano garantire una sicurezza paragonabile, se non maggiore, a quella di edifici realizzati con altre tipologie costruttive. Questo materiale, infatti, assicura un’elevata resistenza statica per un tempo superiore, non “collassando” velocemente come avviene invece per l’acciaio. Le certificazioni di resistenza al fuoco ottenute da Rubner presso l’Istituto di Certificazione CSI di Milano confermano valori importanti per quanto riguarda la stabilità, la tenuta ai fumi e la riduzione della trasmissione di calore con resistenza al fuoco per ben due ore. I certificati rilasciati a Rubner sono stati eseguiti seguendo la norma UNI EN 1365 “Prove di resistenza al fuoco”.

Efficienza energetica ad ogni latitudine

Grazie all’utilizzo del legno e di altri materiali coibentanti, come sughero e fibra di legno all’interno delle pareti, gli edifici Rubner garantiscono inoltre un clima ideale anche in caso di temperature più elevate e con maggiori sbalzi termici. Ciò consente una limitazione dell’uso di impianti di raffrescamento e riscaldamento, con conseguente riduzione di consumi energetici e di emissioni di Co2. L’impegno profuso da Rubner Haus nello sviluppo del mercato dell’edilizia residenziale in legno si è recentemente concretizzato con la nascita del nuovo Rubner Centro Prove, all’interno del Rubner Center di Chienes (BZ). Si tratta di un laboratorio sperimentale per la ricerca di combinazioni di materiali ad efficienza energetica che, insieme ad un’importante area dedicata agli uffici di progettazione, rappresentano una piattaforma importante per offrire nuovi impulsi al mercato dell’edilizia in legno diventando il punto di riferimento all’avanguardia per le future realizzazioni ecosostenibili

www.auxiliafinance.it