Ristrutturazione a Milano: prestigioso appartamento


In un pregevole complesso residenziale degli anni ’70, l’architetto Carlo Ceresoli ha eseguito la completa ristrutturazione a Milano di un prestigioso appartamento di oltre 300 metri quadri.

Partendo dalla ricerca della totale fruibilità degli spazi interni è approdato a uno studio molto approfondito che ha previsto, oltre all’aggiornamento degli apparati impiantistici della casa – adeguati agli standard tecnologici più avanzati – il design di quasi tutti gli elementi d’arredo, realizzati su misura, e le finiture, fino a una riflessione sull’oggettistica e alla scelta, in collaborazione con il committente, di alcune significative opere d’arte.

Ristrutturazione a Milano

Il risultato è un concept elegante e colto, che ripropone alcuni tratti distintivi dello stile Déco filtrati da una sensibilità estetica tesa a far emergere la loro componente atemporale e quindi contemporanea, che è poi la cifra stilistica della progettazione firmata dall’architetto Ceresoli.

L’involucro perlopiù bianco e connotato dai colori chiari degli ambienti esalta gli elementi d’arredo che nascono sia dalla creatività dell’architetto, sia dalla scelta di pezzi originali degli anni che vanno dai ruggenti anni Venti agli anni Settanta del secolo scorso. Senza dimenticare la funzionalità.

L’insieme rimanda a una sensazione di eleganza rilassata e morbida, frutto anche di uno studio attento dei particolari. La sapiente progettazione sottesa ai rivestimenti è cruciale per definire ed esaltare lo stile dell’abitazione: la boiserie che riveste molte pareti, il parquet di rovere spazzolato e mordenzato sul posto (Magri Parquet, Bergamo), i pavimenti in marmi di varie specie (forniti e posati da Tonoli Marmi di Brescia) fino ai ricercati tessuti degli imbottiti e dei tendaggi in lana e seta caratterizzano un décor prezioso e confortevole.

Ristrutturazione a Milano

Ristrutturazione a Milano e il “nuovo” contemporaneo

Il tono del raffinato progetto allestito da Ceresoli si intuisce già nella zona d’ingresso, dove il pavimento disegnato appositamente in tre specie diverse di marmo (Bianco Lasa, Breccia Aurora e Emperador Brown) crea un motivo a fasce longitudinali in toni leggermente contrastanti. Il marmo Emperador Brown è utilizzato anche negli inserti della boiserie che richiamano il pattern del pavimento.

All’entrata, una consolle e una specchiera a muro, entrambe Art Déco francese, si stagliano sul rivestimento murale bianco in rovere spazzolato e sbiancato. Sul piano della consolle, un’opera del celebre fotografo americano Arthur Tress è accostata al vaso in ceramica Calice disegnato da Ettore Sottsass negli anni ’60 e prodotto da Bitossi.

Dall’ingresso si passa direttamente in una sala dedicata alla televisione, dove alcuni divani su disegno sono rivestiti con tessuto di Sahco e cuscini in seta con trapuntatura verticale prodotti da Osborne & Little.

Ristrutturazione a Milano

Il coffee table in pelle tinta a mano è stato disegnato dall’architetto; alle pareti, alcune fotografie dell’artista americano Phil Borges.

La zona living, separata da una quinta architettonica da quella della sala pranzo, ospita altri divani realizzati su disegno e rivestiti con tessuto Zimmer & Rohde, ed è completata da due piantane anni ’50 di Venini e due vasi in pasta di vetro nera, frutto dell’abilità degli artigiani muranesi degli anni ’60.

Il tavolo da pranzo su disegno è in legno laccato bianco al poliestere con piano in cristallo extra white, le sedie sono rivestite con un tessuto di Decortex di raso in doppio colore. Entrambi gli arredi sono stati realizzati da Colleoni Roberto & C. di Bergamo.

Nella zona notte la camera padronale è filtrata da una boiserie con un grande specchio cui sono appoggiate una consolle Déco, un’opera in ceramica di Ettore Sottsass e una fotografia vintage dell’artista americano Leslie Krims.

Ristrutturazione a Milano

Anche qui il pavimento, come nel resto della casa, è in rovere naturale posato a spina di pesce. Sulla consolle, un’opera del fotografo artista Maurizio Galimberti; il letto e le pareti, realizzati su disegno di Ceresoli, sono rivestiti in velluto di seta di Etamine, con fasce laterali in madreperla naturale resinata e retroilluminata.

Adiacente alla camera si trovano una cabina armadio e la sala da bagno con pavimento in marmo intarsiato a riquadri nelle specie Breccia Aurora, bianco Lasa e rosso Damasco, applique e lampadario in vetro di Murano, zoccolatura in rovere spazzolato e sbiancato sul posto.

 

 

 

A cura di PAOLA PIANZOLA

Foto di MAURO PINI

© RIPRODUZIONE RISERVATA