Rifare il look alla villetta


 

Il progetto di ristrutturazione energetica e ampliamento di una villetta bifamiliare ubicata a Caldaro, in provincia di Bolzano, è stato curato dall’architetto Manuel Benedikter sia per la parte dell’involucro, che per la progettazione dei nuovi impianti. L’intervento ha riguardato il completo rifacimento dell’appartamento nel sottotetto e la ristrutturazione del resto dell’edificio perseguendo valori migliorativi di efficienza energetica. Alla struttura mista dell’involucro esistente ne è stata aggiunta una in legno che avvolge l’abitazione realizzando così un funzionale e caratteristico balcone coperto al primo piano e un grazioso pergolato a piano terra che crea una piacevole continuità fra la zona giorno e l’esterno, messe in comunicazione attraverso le grandi vetrate. La nuova struttura in legno su un lato dell’edificio accoglie al suo interno le scale di accesso al nuovo appartamento del piano superiore, proteggendole dalle intemperie e assicurando agli utilizzatori la massima comodità e sicurezza in tutte le situazioni climatiche.

L’intervento di ristrutturazione, durato appena 7 mesi, da maggio a dicembre 2013, ha visto il raggiungimento di un indice termico complessivo dell’edificio di 43 kWh/mq/a con la classificazione finale in Classe CasaClima B. Per ottenere questi risultati sono stati realizzati vari interventi: l’isolamento esistente in lana di roccia è stato potenziato isolando le pareti esterne dell’ampliamento con isolante in fibra di legno e si è provveduto all’installazione di nuovi infissi performanti, di un nuovo sistema di riscaldamento a pavimento con impianto di ventilazione controllata in tutto l’edificio e del solare termico. Per il rivestimento esterno della nuova struttura del piano superiore, caratterizzata dalla originale continuità estetica fra la copertura e le pareti, sono stati scelti i rivestimenti in Scandole Prefa, selezionati per la eccellente qualità – già nota sia ai proprietari che ai progettisti -, per la versatilità del prodotto che può appunto essere usato sia in copertura che in facciata e infine per la flessibilità del materiale che permette di creare un design unico per ogni progetto e di adattarlo perfettamente alla struttura. Tutto ciò ha permesso di creare un unico involucro, preservandone la coerenza materica per un risultato di grande pregio. Il tetto, all’apparenza regolare con due classiche falde speculari, riserva una piacevole sorpresa ai suoi abitanti: una delle due falde accoglie una grande terrazza a tasca da cui si domina il paese e il suggestivo paesaggio montano che lo circonda.