Pianta colorata e profumata: la Peroschia


Pianta colorata e profumata, molto decorativa, la Peroschia somiglia alla lavanda, ma è diversa da questa. Le sue foglie, se stropicciate, emanano un intenso odore di salvia

PeroschiaFAMIGLIA laminaceae (labiatae).

VARIETÀ arbusto con ramificazioni legnose o semilegnose ORIGINE Asia Centrale FOGLIAME minuto, aromatico, semi persistente, se stropicciate le foglie emanano un intenso profumo di salvia.

FIORI in pannocchie turchino-violaceo nel periodo giugno/ottobre (simili ai fiori di lavanda, riuniti in lunghe spighe)

ALTEZZA pianta adulta altezza media (inclusa fioritura) 80 cm

DIAMETRO da 30 a 50 cm

DISTANZA IDEALE TRA DUE PIANTE circa 30 cm. Portamento eretto, cespuglioso. Rametti grigiastri.

  • PeroschiaUTILIZZO pianta rustica che ben si adatta anche in terreni sassosi, predilige posizioni soleggiate. La fioritura è duratura, il fogliame ricorda per colore quello della lavanda, ottima quando utilizzata in gruppi consistenti anche per realizzare la porzione centrale di aiuole oppure per creare bordure. In caso di inverni molto rigidi può disseccarsi la parte esterna per poi rivegetare in primavera. Per mantenere l’arbusto più compatto e denso è consigliabile tagliare le piante fino a 15-20 cm dal terreno, in gennaio-febbraio.
  • ANNAFFIATURE Le Perovskia, una volta attecchite, non necessitano di annaffiature molto frequenti, resistono bene a periodi di siccità. Se coltivate in contenitori, per esempio sul terrazzo, occorre somministrare poca acqua ma con regolarità. E’ importante assicurarsi che dove verrà impiantata, che sia in terreno o in contenitore, non si verifichino ristagni di acqua, poco graditi dalla pianta.
  • MOLTIPLICAZIONE La moltiplicazione di questo tipo di pianta avviene per seme, in primavera, oppure per talea semilegnosa in estate, prelevando le talee dai fusti che non hanno prodotto fiori. Le nuove piantine andranno lasciate per un po’ di tempo al riparo, prima di essere trapiantate in piena terra.
  • POTATURA Per mantenere l’arbusto più compatto e denso è consigliabile potare a 15- 20 cm dal terreno, in gennaio-febbraio.
  • CONCIMAZIONE INVERNALE (dicembre) con concime organico in pellets da ripetersi a fine febbraio. Sconsigliate concimazioni a base di Azoto (N)
  • PARASSITI E MALATTIE La Perovskia atriplicifolia è una pianta resistente, poco soggetta a parassiti e malattie; occasionalmente viene attaccata dagli afidi.

CURIOSITÀ Il nome deriva da A. B. Perovskij, statista del Turkestan. Per il colore del fogliame, quello della fioritura e la sua resistenza al freddo in alcuni casi viene anche chiamata Lavanda russa.