Come valorizzare con originalità ogni spazio della mansarda


La mansarda è la zona più insolita e particolare della casa e arredarla può risultare, talvolta, complicato. Il tetto spiovente, infatti, toglie parecchio spazio per mobili e complementi d’arredo, perciò diventa necessario ricorrere a soluzioni che sfruttino al meglio la metratura della superficie realmente calpestabile, puntando a un arredamento che ottimizzi il campo a disposizione con soluzioni studiate ad hoc. In pratica, tutti quegli elementi che possono sembrare un ostacolo, dovranno diventare un punto di forza della stanza, impiegandoli a vantaggio dell’arredamento, così da valorizzare la mansarda, per renderla caratteristica. Questa stanza si presta a molti esperimenti creativi, largo alla fantasia, questa è l’area della casa in cui potrete sbizzarrirvi con stili diversi e puntare all’originalità.

Le soluzioni per arredare al meglio la mansarda

divano

Ecco le quattro considerazioni più importanti da fare quando si devono trovare le soluzioni adatte per l’arredamento della mansarda:

La funzione. La prima scelta da fare, per iniziare ad arredare la mansarda, è relativa alla funzione che volete adibire a questo spazio. Generalmente, quest’area è perfetta per il relax e la tranquillità, necessità che dovranno essere soddisfatte attraverso comodi divani e confortevoli poltrone da posizionare nel punto in cui la parete è più bassa; vale la stessa regola per la testiera del letto, dietro alla quale si creerà un vuoto geometrico in cui poter riporre e incastrare scatole e contenitori ben nascosti alla vista, ma molto pratici. Anche la scrivania può trovare una buona sistemazione in questa precisa parte della mansarda.

Le soluzioni salva-spazio. Consigliatissime le porte scorrevoli, che incassandosi all’interno della parete, sono perfette per ridurre lo spreco di spazio; oppure delle tende, anche queste da fissare nell’area in cui il tetto si fa più spiovente, creando una sorta di mini-stanza, una zona separata dal resto, che può essere sfruttata in moltissime maniere. Un’idea molto funzionale potrebbe essere quella di guadagnare un comodo armadio ad ante, ricavandolo dalla parete su cui appoggiano le scale, nel caso l’appartamento fosse strutturato su diverse altezze.

La luce. L’illuminazione di questa stanza può risultare difficile da progettare. Gli abbaini posti sulla parete spiovente, tipici delle mansarde, regalano molta luce naturale di giorno, permettendo di risparmiare i consumi di energia elettrica e di riscaldamento, ma possono essere un problema quando la sera devono essere oscurati, a causa proprio della loro posizione spiovente. In questo caso sarà necessario fare un investimento sui serramenti, da regolare in maniera efficiente e adeguata ai propri bisogni.

corridoio mansardato

Anche l’ installazione di luminarie non è scontata in questa stanza dagli spazi così particolari. Piuttosto che le lampade a sospensione è preferibile optare per le pratiche luminarie a braccio, da installare più agevolmente alle pareti. Spesso le mansarde possono dare un effetto claustrofobico, proprio a causa degli spazi ridotti; l’illuminazione, dunque, insieme alla giusta combinazione di materiali chiari e trasparenti possono favorire a contrastare questa sensazione.

Il soffitto. Le travi a vista sono una tra le cose principali che caratterizzano le mansarde e dovranno sicuramente essere impiegate a livello pratico per esaltarne il valore estetico. Si potrebbe pensare di sfruttarle come mensole su cui riporre pezzi di design da collezione, o soprammobili ornamentali. Tra le suggestioni più creative ce ne sono tre davvero interessanti:

  • appendervi piccoli quadretti;
  • annodarvi intorno fili elettrici collegati a lampadine senza struttura, ricorrendo allo stile industrial;
  • legarvi uno o più orologi da parete, ognuno che segni l’orario di una capitale diversa del mondo.


Se il tetto arriva molto in basso, si può progettare una seduta in stile “panca da esterni” sulla trave più vicina al pavimento e se non riuscite proprio a decidervi tra le travi bianche e quelle al naturale potete sceglierle entrambe, creando un gioco grafico di alternanze ben equilibrate.

I consigli per valorizzare la mansarda

mansarda camera da letto

In una stanza già così particolare non ci sarà bisogno di grandi e dispendiose soluzioni per i complementi d’arredo, anzi, la semplicità deve essere padrona in questa stanza, perché possa essere valorizzata al meglio. Ogni oggetto dovrà risaltare per rendere interessanti anche gli angoli più intimi e nascosti di questa zona della casa, creando in qualche caso, un piacevole effetto sorpresa e un’ invitante atmosfera in cui immergersi.

Ogni superficie di questo ambiente può essere valorizzato con vassoi su cui raggruppare oggetti omogenei e decorativi, ad esempio; oppure, con i vostri libri dalle copertine più colorate e vivaci, che impilati uno sull’altro, forniscono un utilissimo piano d’appoggio per gli elementi da mettere in risalto nella mansarda.

Il verde è sempre un ottimo alleato nella decorazione degli spazi, e la varietà delle specie vegetali da accostare e abbinare tra loro sulle mensole o sui tavolini bassi di questa zona della casa, sono davvero tantissime.
Attenzione alla “perfezione”. In uno spazio così efficientemente organizzato, un buon consiglio in tema di arredamento, è quello di dare vita a composizioni di elementi asimmetrici e contrastanti; saranno proprio le differenze di toni cromatici, di dimensioni e altezze tra i vari suppellettili a restituire l’idea di eleganza e ordine. Non va dimenticato che la mansarda è nella maggior parte dei casi, la camera scelta per il relax, quindi è importante scegliere palette cromatiche dai toni tenui e dai contrasti di colori sobri,per una scenografia rilassante, ma d’impatto.