Rivestimenti: tutti i vantaggi del microcemento


Tra le soluzioni perfette per i rivestimenti di alcune stanze della casa, c’è di sicuro il microcemento, un materiale di ultima generazione che sta spopolando sul mercato per le sue qualità e per il prezzo contenuto. Questo tipo di rivestimento risulta essere molto duttile, si adatta, infatti, perfettamente a differenti superfici: dal pavimento del salone, alle pareti della cucina fino anche al mobilio del bagno in perfetto stile industrial. Il microcemento, inoltre, si integra molto bene con materiali diversi, creando contesti iper moderni e affascinanti.

Utilizzare il microcemento per le superfici di casa

Questo materiale contemporaneo viene accostato sempre più spesso al legno grezzo o al marmo, prodotti naturali, che rendono l’ambiente industriale e minimal, ma mai freddo e impersonale, anzi, è proprio questo mix di design che restituisce un senso d’intimità e calore. Lo spessore delle superfici in microcemento non supera i tre millimetri, ma non bisogna farsi ingannare da questo dato: può essere, infatti, steso su qualunque ripiano stabile, in quanto ha un’aderenza e una resistenza a graffi e abrasioni molto forte, che lo rende ideale anche per gli ambienti esterni ed è inoltre, molto semplice da pulire. Il rinnovo degli spazi diventa rapido ed economico perché, a differenza di molti tipi di rivestimenti per superfici, il microcemento può essere personalizzabile in tanti modi. Questo prodotto dispone di una vastissima palette di colori tra cui scegliere, non solo, la facilità di stesura permette anche la creazione di forme e disegni decorativi; la malta può essere colorata con speciali tinte oppure spatolata e trattata con prodotti che la renderanno nuvolata.

Per usare il microcemento, inoltre, non è necessario, effettuare infiniti e costosi lavori di ristrutturazione, uno tra i vantaggi principali del microcemento è proprio la possibilità di essere steso su calcestruzzo, piastrelle di ceramica o legno preesistenti. Se trattato con la giusta resina protettiva, questo prodotto può diventare totalmente impermeabile, non solo all’acqua, ma anche a liquidi come l’olio, l’aceto o il caffè di cui non rimangono macchie, a differenza del marmo, del legno e del cotto. Esattamente per questa ragione i rivestimenti in microcemento sono generalmente preferiti per gli ambienti della cucina. Tra gli schizzi provenienti dell’angolo cottura, il calore e l’umidità che si creano nell’area dei fornelli quando le pietanze sono sul fuoco e i graffi accidentali delle posate o del coltello del pane, i ripiani della cucina sono sempre esposti all’usura più “spietata”.

Il microcemento è perciò sempre più consigliato da architetti e designer, sia per il suo aspetto sofisticato e di grande stile, che per l’estrema facilità di utilizzo e le molteplici esigenze che riesce a soddisfare.

Riassumendo, dunque, le prerogative di questo materiale così all’avanguardia, possono essere fissate in cinque punti fondamentali:

 

  • versatile. Questo materiale ha un’ottima resistenza all’usura e agli agenti esterni e può quindi essere utilizzato sia in ambienti interni, che in outdoor, permettendo di creare una continuità materica e visiva coerente e sofisticata. Si adatta a superfici di ogni genere, dai top della cucina, ai pavimenti, fino addirittura alle pareti esterne della casa o ai tetti e alle strutture curve;

 

  • facile da applicare. Il microcemento può essere utilizzato su moltissime superfici della casa, anche su materiali preesistenti, perché viene realizza con uno spessore che non superi i 3 millimetri, ideale per rinnovare un ambiente senza interventi costosi e invasivi;

 

  • ecologico. Con la sua formula a base di acqua questo materiale è eco-compatibile, dunque, perfettamente in linea con le normative europee.

 

  • pratico. Essendo molto resistente, il microcemento, è un materiale davvero performante, anche in outdoor, in quanto resiste a molte sollecitazioni e all’usura con estrema forza. Non viene danneggiata dall’acqua e non rimane macchiato, anzi è semplicissimo da tenere pulito;

 

  • prestigioso. Non solo per le sue caratteristiche all’avanguardia o per i prezzi, che anzi sono molto contenuti, ma perché il microcemento a livello visivo è molto d’impatto. Si presta a moltissimi generi di personalizzazioni come velature, effetti lucidi e colorazioni; ogni lavorazione conferisce alle superfici uno stile totalmente diverso, adattabile a molteplici ambienti, senza mai stonare. Grande continuità materica,  quindi per chi si fosse già innamorato di questo materiale e volesse adattarlo al proprio stile di arredamento o utilizzarlo per dare vita ad atmosfere differenti tra loro, facendo attenzione alla coerenza visiva.  Moderno,  rustico e addirittura classico, il microcemento, può essere lavorato in modo da soddisfare qualsiasi tipo di esigenza stilistica.