Arredare con le piante ornamentali


Non c’è nulla di più decorativo di una pianta da appartamento. Un arbusto di grandi dimensioni, posizionato in un angolo del salotto ad esempio, potrà cambiare il punto focale all’interno della stanza, contribuendo a dare un tocco di classe all’ambiente circostante.

Creare piccoli scorci verdeggianti nella propria abitazione, oltre a rilassare lo sguardo, consente di conferire un’atmosfera fresca e naturale agli spazi delimitati dalle mura domestiche. Piante grasse o sempre verdi si adattano a qualsiasi tipologia di arredamento, attirando l’attenzione senza minare lo stile prescelto.

pianta arredamento

L’inserimento di specie vegetali in casa, non è un’abitudine recente. Migliorare l’aspetto del luogo in cui si vive, è infatti da sempre una prerogativa umana e già nei tempi antichi, le piante d’appartamento più grandi erano considerate alla stregua di elementi ornamentali. Scelte anche in base alle note proprietà depurative, in grado di purificare l’aria, neutralizzare i cattivi odori e contrastare l’umidità, le piante da interno hanno modificato il modo di concepire l’organizzazione degli spazi.

Varietà

piante appartamento

Tra le molteplici specie esistenti, vengono classificate come piante ornamentali tipiche, ossia capaci di valorizzare gli ambienti ed avere al contempo influssi benefeci, arbusti destinati a raggiungere il metro e mezzo di altezza e a produrre molto fogliame:

  • Ficus Benjamina
  • Cactus
  • Dieffenbachia
  • Azalea
  • Kentia
  • Sansevieria
  • Spatifillo
  • Pino Norfolk
  • Yucca
  • Filodendro
  • Schefflera

L’effetto prodotto da un Ficus ubicato in soggiorno, sarà ovviamente diverso da quello di una Schefflera o di una palma Kentia. Queste ultime si presentano entrambe molto resistenti e di facile manutenzione, mentre il Benjamina in genere è più sensibile alle escursioni termiche.

Piante come la Dieffenbachia e il Pino Norfolk invece, davvero rare in vaso, richiederanno qualche premura in più.

Cure

piante casa

Temperatura, umidità, acqua e illuminazione, sono fattori imprescindibili per la sopravvivenza delle piante d’appartamento. Affinché una pianta viva il più a lungo possibile, è necessario assicurarsi che quest’ultima riceva le giuste cure e ognuno di questi elementi, nelle dosi appropriate.

Ciascuna specie richiederà infatti, attenzioni e microclima differenti per la coltivazione indoor, come minori quantità di luce, concime e/o di acqua.

piante grandi