Milano: la terrazza in cielo della paesaggista designer


All’ultimo piano di un moderno palazzo di Segrate, appena fuori la Capitale della Moda, la paesaggista e biologa Cristina Mazzucchelli si è sentita ispirata dalle parole dei Promessi Sposi, che descrivono il cielo di Milano come un luogo in cui ritrovare un po’ di pace al solo guardarlo. Una quinta verde e una sorta di prolungamento degli spazi interni della casa, questi erano stati i presupposti accordati con i proprietari dell’abitazione, da cui la paesaggista Mazucchelli è partita per ricreare un ambiente che fosse il più possibile naturalistico e rilassante, inoltre aggiunge:

Desideravo creare uno spazio d’ampio respiro in cui ci fossero elementi in continuo movimento, proprio come le nuvole.”

Di fondamentale importanza era anche poter garantire alla famiglia delle zone funzionali all’accoglienza di amici e parenti, in cui potersi dedicare agli ospiti nei momenti conviviali. La zona pranzo esterna è sovrastata da un grande pergolato e collegata al living, nel quale si adagiano divani di un celeste chiaro rilassante e un tavolino proveniente dalla produzione di un’azienda austriaca che si occupa di forniture per ambienti esterni. Anche se non si vede, c’è un’area di servizio comprendente un armadio ripostiglio, celata sapientemente da un bellissimo acero.

tavolo

Tutto l’ambiente è impreziosito da dettagli che combinano elementi verdi con un mondo fatto di bianco e azzurro molto chiaro, arricchendo l’intera atmosfera e dando vita a sensazioni di