Un loft di Londra, decorato di luce e spazi


È possibile ricavare abitazioni di pregio non solo da cascine e ville risistemate, ma anche agendo su ambienti di origine differente rispetto alla destinazione abitativa. Spesso questo avviene proprio con i  loft. Sebbene questi e gli spazi industriali riadattati non siano nel cuore di tutti coloro che apprezzano il design e l’architettura, tuttavia quello elaborato da parte dello studio d’architettura britannico Cloud Studios merita di essere guardato e ammirato.

1

Due camere e un open space

Questo appartamento era una volta una vecchia fabbrica di Londra. È stato completamente ristrutturato e riorganizzato dagli architetti del Cloud Studios, che ne hanno riordinato spazi e superfici, ricavando un’abitazione con due camere da letto e un grande open space come salotto.
Gli elementi strutturali e i dettagli hanno tutti un aspetto molto “industriale”, con soffitti in cemento, finestre Crittall e tubi a vista. Le linee pulite e i soffitti alti sono stati arricchiti con l’adozione di un pavimento in listelli d’abeto. In tutto questo si inserisce perfettamente una bella cucina in toni di grigio e linee di design moderne.

Arredare togliendo

Se la zona giorno ispira dinamismo ed energia, quella notte suscita tranquillità e relax con i suoi dettagli. Questo risultato è stato ottenuto tramite l’impiego di tonalità morbide del bianco e del beige. Scelta vincente si è dimostrata, inoltre, l’eliminazione di ornamenti e accessori superflui, che avrebbero appesantito le superfici a vista caricando di input sensoriali lo sguardo.

8L’intero appartamento risulta bagnato dalla luce naturale, grazie alla presenza di molte finestre di ampie dimensioni. La luce invade quindi gli ambienti e rischiara le superfici, illuminando stanze e dettagli. Grazie alla collocazione attenta delle tubature a vista, che risultano comunque ben fuse con l’ambiente, la loro presenza non viene percepita in chiave negativa nonostante l’illuminazione intensa.

Quello che in apparenza è un contrasto, quindi, con l’energia della zona diurna, fatta di angoli, superfici, dettagli e oggetti in abbondanza da una parte, e la quiete serena della zona notte, con ampi spazi bianchi, superfici immacolate e spazi ordinati, diventa in questo progetto un cavallo di battaglia che sottolinea la dualità della nostra vita quotidiana. Solo una struttura industriale, ristrutturata da cima a fondo, avrebbe potuto prestarsi così ottimamente a generare un tale effetto.