La rivoluzione dei materassi è nel materiale


Elemento indispensabile per garantire un sano e corretto riposo, il materasso è uno di quegli elementi che negli ultimi anni ha subìto una vera e propria rivoluzione. Nuovi materiali e una tecnologia sempre più avanzata, intesa a garantire a 360° un buon sonno, hanno rivoluzionato quello che prima era considerato semplicemente una “parte del letto”. Ma cosa è cambiato rispetto al passato? Ferdinando Conte, CEO di GoldenNight spiega:

Quando parliamo di nuovi modelli ogni materasso, per essere considerato un buon prodotto, deve possedere delle caratteristiche di base, e quindi essere: anallergico, sfoderabile e traspirante, poiché la prima causa di deterioramento è il vapore acqueo che il corpo rilascia durante la notte e che si accumula all’interno. Noi abbiamo brevettato un modello completamente drenante e traspirante che non trattiene l’umidità grazie a materiali con struttura a nido d’ape, nati in seguito a un’attenta ricerca portata avanti nei nostri laboratori di sviluppo.


Materassi a molle, modelli in lattice naturale, in schiuma poliuretanica (più economica rispetto al lattice) o in memory foam, la differenza è sostanziale.  Il lattice naturale, infatti, garantisce elasticità e libertà nei movimenti ed è ideale per dare alla colonna vertebrale il giusto sostegno oltre che un ottimo rilassamento muscolare.

Il memory foam, al contrario, è un materiale viscoelastico, una schiume densa a base di poliuretano a cui vengono aggiunti delle sostanze per alterarne la densità, ergonomico e termoregolatore reagisce bene ai pesi (testa, tronco e gambe avranno un sostegno differente) e rende la parte esterna del materasso avvolgente. Altra cosa sono le molle che offrono un appoggio uniforme e oggi sono trattate in maniera diversa, si va dai modelli con molle insacchettate a quelli realizzati con zone di sostegno differenziate che permettono di sostenere in maniera dissimile le diverse parti del corpo.

Caratteristiche e peculiarità anche molto diverse da valutare al momento della scelta. Conte aggiunge:

Tutti i materiali hanno delle proprie caratteristiche e, come in ogni prodotto, ci sono quelli più nobili rispetto ad altri e per determinare la qualità di un materasso dovremmo analizzare svariati fattori. Paragonerei il materasso ad un abito su misura. Il materasso deve essere scelto partendo dalle proprie esigenze, ovviamente informandosi su caratteristiche e certificazioni dei materiali utilizzati. Ma non basta, bisogna pensare oltre che all’ergonomia, ai tessuti e al prezzo.

Di Claudia Schiera

© Riproduzione riservata