Il riflesso del sogno francese


Nel sud della Francia, vicino al mare, nella piazza principale del villaggio di Leucate, l’artista francese Nicolas Galtier ha ristrutturato e arredato una casa del seicento che è diventata un B&B pieno di fascino e d’atmosfera, uno spazio pieno di serenità, un posto insolito dove l’esposizione di alcune tele fa respirare già nel piano terra un’atmosfera tipicamente italiana.

Già perchè il proprietario de La Galerie, la cui superficie interna è di circa 300 mq, è l’artista francese Nicolas Galtier, le cui opere riprendono motivi decorativi e tecniche risalenti all’arte italiana, con una particolare attenzione al loro inserimento nell’arredo contemporaneo. Un intervento, quello realizzato dall’artista, fondato sulla modernità e sulla necessità di fondere in un’unica costruzione spazi per il lavoro e la vita privata.

Il rigore e la forza espressiva delle opere che Galtier realizza si riflette negli ambienti disegnati per rispondere alle sue esigenze primarie. Ognuna delle quattro camere da letto, realizzate nei toni del tortora e del grigio seta grezza, presenti nel piano superiore della casa, combinano decorazioni uniche: i mobili del Settecento (tra i quali, un divano Louis XV, cassettoni provenzali, antichi lampadari italiani e letti settecenteschi) si uniscono a grandi firme del design più raffinato (le sedie dorate di Ron Arad per Moroso e i tavoli della Knoll sono solo alcuni esempi).

Originali sono poi le sedie e i tavoli creati da Benjamin, fratello di Nicolas, che affollano tutti gli ambienti senza disturbare l’armonia dei colori. Testimonianze di un gusto delicato sono nascoste in vari punti della casa. Alcuni dettagli catturano lo sguardo: la lampada Favourite Things, dell’azienda Chen Karlsson, o lo specchio dagli angeli dorati, presente nel salotto. In pratica, l’artista Nicolas Galtier voleva conservare l’atmosfera seicentesca della casa rendendola funzionale alle sue esigenze e a quelle degli ospiti. Così ha pensato di realizzare atmosfere che avessero senso nel nostro tempo, nel rispetto della cultura, dell’arte e della bellezza.