I toni della Versilia


Ideata dall’interior designer Antonio Lionetti, una villa a Marina di Pietrasanta, è il frutto di proporzioni e simmetrie impeccabili e si caratterizza per l’ampia gamma cromatica che spazia dall’avorio a beige, al marrone chiaro, fino ad arrivare al nero.

Tra i più affermati interior designer italiani, Antonio Lionetti, nelle sue realizzazioni, ha sempre privilegiato uno stile classico rivisitato secondo le tendenze più attuali, fino a farlo diventare un portavoce dello stile country-chic, che ha trovato grande riscontro nelle ristrutturazioni e negli arredamenti di complessi colonici, ville di campagna e fienili.

Questo lavoro, a Marina di Pietrasanta, si colloca in una delle zone più esclusive della Versilia, incastonata tra il mare e le Alpi Apuane, in un contesto di vegetazione lussureggiante, e ha riguardato una proprietà situata al centro di un giardino di circa 1.000 metri quadri, ricco di bellissime piante mediterranee.

La villa si sviluppa su due piani, per una superficie interna complessiva di circa 200 mq, e presenta due grandi pergolati al di sotto dei quali troviamo una delle zone pranzo, accompagnata da una zona conversazione piuttosto ampia. Internamente, al piano terreno, è situata la zona giorno, costituita da salone, sala da pranzo e cucina mentre al primo piano è elegantemente distribuita la zona notte, formata da tre camere da letto con relativi bagni. Come in tutte le sue realizzazioni, Antonio Lionetti ha privilegiato un arredamento concepito secondo un concetto classico contemporaneo, con una gamma cromatica che spazia dall’avorio al beige, ai marroni chiari, fino ad arrivare alla tonalità nera che riveste alcuni arredi della casa, come il tavolo da pranzo abbinato a sedie coloniali in legno naturale, la grande credenza verticale con le ante specchiate, il tavolo da fumo posizionato tra il divano marrone e la coppia di bergères, rivestite da un tessuto tartan sui toni avana.

L’interior designer toscano ha anche firmato buona parte degli arredi presenti (gli armadi, i letti, i divani, le tende), con una grande attenzione ai dettagli: come le maniglie delle porte, delle finestre, degli armadi o le appliques in nickel. Suggestiva è stata anche la scelta della decorazione delle pareti, sulle quali troviamo fotografie in bianco e nero degli anni 50, che raffigurano New York. I battiscopa, gli stucchi e i bellissimi infissi color avorio mettono in risalto sia il color tortora delle pareti che il parquet in rovere ossidato fornendo l’affascinante connotazione di ‘international luxury living’.