Come scegliere il comodino


In camera da letto, la stanza del relax per antonomasia, tutto deve essere accessibile in modo comodo e funzionale. Se state pensando di rinnovare la camera da letto o dovete arredarla da zero, oltre al letto e agli armadi ci sono un paio di complementi utilissimi, che non sempre ricevono le giuste attenzioni: i comodini. Questi mobiletti posti ai lati del letto possono essere di moltissime forme e dimensioni e no sarà difficile, dunque, trovare il tipo di comodino che più si addice allo stile che avete deciso di dare alla vostra camera da letto.

Come scegliere il comodino per la camera da letto

Minimal, shabby chic o rustico, i comodini di design che si trovano in commercio potrebbero davvero dare un tocco creativo ed eccentrico alla vostra camera da letto.

Comodino fissati al muro

Se la vostra camera da letto non gode di ampie dimensioni e preferite dare spazio al letto, per godervi comodamente le ore di sonno, oppure all’armadio, per non rinunciare all’amatissimo shopping, i comodini dovranno prendere necessariamente uno spazio minimo, mantenendo la loro funzionalità.

Basterà scegliere il tipo di ripiano che fa al caso del vostro arredamento, abbinandolo con il resto del mobilio e fissarlo al muro. È consigliabile fare delle prove da sdraiati prima di imbracciare il trapano e bucare le pareti, così avrete la percezione dell’altezza e la distanza giusta dalla vostra testa e dalle braccia.

Comodini sospesi in aria

Sembra strano vero? In realtà se si deve arredare la camera dei ragazzi si può pensare di creare una struttura con delle corde da appendere sulla stecca che tiene anche le tende e legarci dei ripiani piatti. Magari non potranno mantenere grandi pesi, ma se adornati da piccoli vasi di fiori e libri saranno un elemento molto particolare. Una soluzione hand made in grado di attirare l’attenzione di tutti gli amichetti dei vostri figli e non solo!

Il comodino “di nicchia”

No, non stiamo parlando di comodini per gente snob. Per chi fa del “less is more” un vero stile di vita e invece di aggiungere un elemento in più al proprio arredamento, preferisce togliere questa è davvero l’idea adatta. Il comodino infatti può essere ricavato da una nicchia nel muro proprio accanto al letto, ma anche in questo caso conviene fare delle prove tecniche preventive. Volendo si possono aggiungere delle cerniere su cui montare degli sportelli, oppure delle tendine per avere l’impressione di avere tutto in ordine.

Il comodino a mensola

Anche questa può essere considerata una soluzione salva-spazio. Si usa spesso nelle camere da letto dei più piccoli, che data la statura, non rischiano di battervi contro la testa ad ogni risveglio.

Il letto può essere inserito tra due armadi e proprio nello spazio superiore tra i due si possono inserire i ripiani, uno sopra all’altro.

Il comodino e la testiera

Una meravigliosa storia d’amore che lega alcune delle idee sopra citate. Questa soluzione, infatti, prevede che l’oggetto abbia più di un ripiano e venga fissato alla testiera del letto, senza toccare il pavimento. Un mix interessante, in quanto anche in questo caso, si risparmia un po’ di spazio, che si sa, sembra non bastare mai!

© Riproduzione riservata