Il bordeaux, colore perfetto per l’arredamento


Per arredare bene e con gusto la propria casa è necessario avere cura di analizzare moltissimi particolari. A prescindere dallo stile d’arredamento che si deciderà di adottare è bene tener conto della luce presente nelle diverse fasi della giornata, all’interno di ogni stanza. Di pari passo con l’illuminazione solare o artificiale sarà possibile dunque scegliere quale colore inserire in ognuno dei diversi ambienti. Tra le mode più seguite in fatto di cromie, ne arriva una direttamente dall’anno appena trascorso, che riguarda un colore davvero particolare e, per questo, anche molto amato.

Il bordeaux, una tonalità vellutata e calda come un buon vin brulè in una serata d’inverno, mescola rossi molto scuri a marroni caldi. Si presta benissimo a diverse interpretazioni e le sue variegate sfumature, talvolta più vicine al porpora, altre volte più prossime ai toni della terra, si abbina a moltissime cromie, dando modo di creare giochi affascinanti all’interno degli ambienti di casa.

Il bordeaux è ideale per fantasie tono su tono e si sposa piacevolmente su superfici brillanti, che ne lasciano percepire le sfumature cangianti; una scelta perfetta anche se impiegato su mobili e complementi di design, o imbottiti dalle linee diverse.

Questo tono così versatile risente molto della luce, che lo rende sia scuro e intimo sia splendente e glorioso, soprattutto se utilizzato su tessuti d’arredo, attraverso cui questo rosso così speciale trova la sua vera espressione. Divani, cuscini e poltrone dalle stoffe importanti rendono il living un luogo elegante e raffinato grazie a questo colore, in particolar modo con il velluto e il broccato, oppure con texture più grezze, lana e cotone tra tutti.

Cromia decisa, il bordeaux, che viene spesso associato ad antiche dimore, oggi entra nelle abitazioni in una veste inedita e più contemporanea per offrire abbinamenti da sviluppare in spazi non proprio tradizionali. Negli ultimi tempi infatti, il bordeaux viene accostato sia a colori pastello freschi come il verde, l’azzurro o il rosa, ma anche a nuance tenui come il grigio, regalando all’atmosfera contrasti davvero originali e visivamente ben calibrati che donano carattere alle stanze, anche le più piccole, senza mai risultare pesanti.

© Riproduzione riservata