I benefici di una cucina in legno


Quando dobbiamo scegliere una nuova cucina, spesso l’occhio cade sull’estetica, il colore, la funzionalità. Tutti elementi che sicuramente contribuiscono a individuare quella soluzione che più è nelle nostre corde e che vediamo ben inserita nel nostro ambiente domestico.

Ma capita che non consideriamo o sottovalutiamo l’importanza del materiale con cui il nostro acquisto è fatto: truciolare laminato o legno?

Eppure il risultato è ben diverso. È proprio la scelta del materiale, assieme al tipo di manifattura, che crea una sostanziale differenza tra i tanti modelli di cucine in commercio e ne determina la qualità e l’affidabilità nel tempo.

I segreti del legno per la cucina

Il legno è la materia prima più naturale ed ecologica in assoluto, il cui utilizzo comporta il più basso impatto ambientale possibile rispetto ad altre risorse presenti nella terra. Sapientemente selezionato e accuratamente stagionato, si distingue per i pregi di robustezza e stabilità ed è in grado di garantire al contempo sicurezza e salubrità.

Ma queste qualità, che ritroviamo poi nell’arredo cucina, dipendono dalla sua provenienza, dal fatto che sia cresciuto in terreni, come quelli europei o del Nord America, con un clima mite. Un legno proveniente da Paesi umidi o da zone aride, per esempio, avrà come caratteristica quella di non essere stabile, a causa della sua fibra troppo tenera o, all’opposto, troppo dura. È buona prassi, dal punto di vista etico, poi, che queste aree di origine dei legnami siano soggette a riforestazione controllata. Se a questo punto, alla scelta oculata della materia prima abbiniamo anche un design originale e una produzione personalizzata, per un arredo senza tempo, abbiamo trovato la cucina dei nostri sogni!

Un’azienda italiana che ha fatto di questi valori il proprio portabandiera in tutto il mondo è L’Ottocento. Fondata a Cittadella, in provincia di Padova, nel 1993, L’Ottocento realizza artigianalmente, guidata dalla passione per il legno e da criteri di eccellenza qualitativa, cucine e arredi per il living in stile classico e contemporaneo.

Tutto nasce dalla selezione dell’essenza: i legnami pregiati come noce, ciliegio, rovere e frassino provengono esclusivamente dall’Europa, mentre solo per il noce Canaletto e Toulipier l’approvvigionamento avviene negli Stati Uniti, assecondando criteri di eco-compatibilità.

L’essenza, già correttamente vaporizzata, essiccata e stagionata, inizia poi cosi il suo ciclo produttivo in azienda. Il legno viene lavorato con l’ausilio di macchinari all’avanguardia e con la manualità di esperti falegnami, dando valore aggiunto ad ogni prodotto. La tipologia delle lavorazioni e l’abilità del personale raggiungono dei virtuosismi tecnici impercettibili ad un occhio poco attento ma si riflettono sull’arredo cucina in termini di funzionalità, ergonomia ed estetica. Sempre internamente, il legno viene finito e verniciato con prodotti concepiti per la tutela della salute. Grazie all’abilità e all’esperienza del personale altamente qualificato, l’azienda crea e progetta le proprie cucine seguendo lo sviluppo passo dopo passo, controllando tutte le fasi del ciclo di produzione a garanzia di una creazione sartoriale.

Nascono cosi le realizzazioni L’Ottocento, un vero e proprio invito ad assaporare il gusto dell’autenticità.

La ricerca del bello a servizio della funzionalità, la naturalezza del legno massello lavorato artigianalmente, l’originalità progettuale assecondata alla personalizzazione, sono i capisaldi che da sempre accompagnano le cucine e gli arredi per il living dell’azienda padovana. Sempre nell’ottica di una costante avanguardia tecnologica, sia per il perseguimento della precisione nelle diverse e numerose fasi di lavorazione della materia prima, sia per la ricerca di soluzioni ergonomiche pensate per chi vuole abbinare in cucina bellezza e praticità. Da 25 anni, le cucine e gli arredi giorno L’Ottocento si fanno interpreti di atmosfere di elegante accoglienza, dove stile ed efficienza si incontrano nel segno della qualità.

Contenuto sponsorizzato

© Riproduzione riservata